MotoGP Jerez, Prove libere 2: sorpresa Morbidelli, male Rossi che chiude nelle retrovie

Le Yamaha Petronas dominano le FP2 e firmano la doppietta. Bene la KTM, disastro Rossi che soffre il caldo

da , il

    Franco Morbidelli durante le prove libere 2 di Jerez

    Cambiano le gerarchie del GP di Spagna durante le seconde prove libere di Jerez, primo appuntamento del mondiale 2020 della MotoGP. Se nella prima era stato Marc Marquez il grande protagonista, nella secondo sono le Yamaha Petronas a fare la voce grossa, con la doppietta in testa, e la KTM che riesce a mettersi davanti a Marc Marquez, autore di una scivolata. Male Valentino Rossi in evidente difficoltà, probabilmente a causa del caldo, che chiude nelle retrovie.

    Leggi anche: MotoGP, i risultati delle prime prove libere di Jerez

    FP2: Petronas al comando

    Le Yamaha Petronas suonano la carica e tirano giù dal podio il fenomeno Marquez. Franco Morbidelli, fresco di rinnovo, firma il miglior tempo della seconda sessione di prove libere in 1:38.125, completando la doppietta con Quartararo a soli 27 millesimi. Risultato eccellente, a dimostrazione di una grande crescita, da parte di KTM con la terza posizione di Binder e la quinta di Pol Espargaro. Quarto posto per il campione in carica Marc Marquez, autore di una scivolata senza conseguenze, anche se il tentativo di ripartire in senso contrario è apparso bizzarro ma fortunatamente non pericoloso. Settimo tempo per la Yamaha ufficiale di Vinales, distante 0,471 da Morbidelli, mentre è lontanissimo Valentino Rossi, 20° a +1,097 vittima del caldo eccessivo per le gomme che non gli hanno concesso la giusta confidenza tra moto e asfalto. Nono l’italiano Dovizioso, seguito a ruota da Bagnaia, entrambi a mezzo secondo dalla pole position virtuale. L’altro italiano, Petrucci, chiude in tredicesima posizione migliorando il piazzamento della mattina.