MotoGP LeMans. Rossi alla rincorsa di Doohan con una moto “che non va”

MotoGP LeMans

da , il

    MotoGP LeMans. Rossi alla rincorsa di Doohan con una moto “che non va”

    Oltre alle normali gare, alcuni piloti concorrono per classifiche, piazzamenti, vittorie lontane dalle piste.

    Il più bravo, il più bello, il più iridato, il più veloce… il migliore?

    Questa domenica (ma non è la prima!) tocca a Valentino: obiettivo?

    Non è solo uno, ovvero quello di scacciare gli incubi di Stoner, farlo carambolare giù dal podio e portare a casa 25 utilissimi punti.

    Valentino, anche questa domenica, concorre per strappare un primato ad un altro immenso protagonista del motociclismo di qualche anno fa: Mike Doohan, incubo di Biaggi, sogno di migliaia di ragazzine, talento indiscutibile, campione a 360 gradi.

    Oggetto della contesa:diventare il pilota col maggior numero di piazzamenti tra i primi tre di un GP nella classe regina.

    Nel caso in cui Vale salisse sul podio in questo week end di gara, diventerebbe cinquilino di Doohan sul gradino più alto della classifica: Mike, che fino ad ora detiene il primato, è a quota 95 piazzamenti a podio, mentre Vale solo a 94.

    In Yamaha si lavora alacremente anche per permettere a Vale di raggiungere questo obiettivo, il problema è che questa M1 sembra proprio non volerne a che sapere di correre.

    La moto non va come vorrei – ha detto infatti Rossi, dopo le qualifiche di ieri - Stamattina le cose andavano bene, ma nel pomeriggio abbiamo avuto problemi con il settaggio e le gomme. Ad ogni modo siamo riusciti a ottenere molti dati e la speranza è quella di cambiare qualcosa per domani e migliorare il nostro pacchetto“.

    Riuscirà Valentino nell’ impresa?