MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

Pagelle MotoGP Malesia 2018: scopri i migliori ed i peggiori della gara di Sepang

da , il

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang
    MotoGP Malesia 2018

    Pagelle dal GP di Malesia 2018 di MotoGP, eccole! Sul circuito di Sepang vince Marc Marquez. Fa il diavolo a quattro per recuperare posizioni dopo essere partito dalla settimana casella e, a 4 giri dalla fine, raggiunti i tubi di scarico di Valentino Rossi che comandava la gara dall’inizio e in solitaria, vede il Dottore scivolare per terra. Forse Rossi ha subito la pressione di Marquez. Fatto sta che lo spagnolo ha azzeccato anche questa! La lotta per gli altri due grardini del podio resta, invece, accesa fino alla fine con Rins che ha la meglio su Zarco. Quarto è Vinales che si rende protagonista di una bella rimonta essendo partito da metà griglia. Completano la top ten Pedrosa, Dovizioso, Bautista, Miller, Petrucci, Syahrin.

    Raccontata la gara in breve, andiamo avanti con le pagelle del GP di Malesia 2018!

    Valentino Rossi: voto 5

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Valentino Rossi: voto 5. Perfetto, fantastico, entusiasmante. Il Dottore è capace di sembrare di nuovo il fenomeno di una volta comandando la gara con autorevolezza fino a 4 giri dalla fine. Fino alla caduta! Improvvisa e drammatica. Deludente sopra ogni aspettativa. Amarissima. Forse la pressione che stava facendo dietro di lui Marquez lo ha spinto oltre il limite della sua moto. Rossi lo si può perdonare noi ben sapendo che è lui il primo a non perdonare sé stesso. Gli si deve fare un 5 interlocutorio, degna media tra il 10 che era e lo Zero che è diventato alla fine.

    Andrea Dovizioso: voto 4

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Andrea Dovizioso: voto 4. Protagonista atteso. Protagonista mancato. La Ducati aveva lanciato promesse nelle prove libere, il caldo eccessivo dell’asfalto in gara mischia le carte e manda in crisi molte certezze del box e del Dovi.

    Marc Marquez: voto 10

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Marc Marquez: voto 10. Rimonta costantemente e cuoce Rossi a fuoco lento. La sua Honda ha le gomme finite ma lui se ne dimentica. Praticamente epico. Regala anche ai giapponesi la conquista del titolo mondiale costruttori praticamente da solo. Altra festa oggi.

    Daniel Pedrosa: voto 6

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Daniel Pedrosa: voto 6. Si rivede battagliare nelle prime posizioni. Penultima gara della carriera. Cerca un grande acuto d’addio ma arriva poco più che un urletto. A Valencia ci riproverà.

    Maverick Vinales: voto 5

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Maverick Vinales: voto 5. E’ chiamato a rimontare ed accetta la sfida. Supera un po’ di gente cercando di imitare i tempi di Rossi che gira con pista libera. Arriva a mettere nel mirino il secondo gradino del podio occupato dalla coppia Rins-Zarco ma non ne ha più per inserirsi nella lotta e si deve accontentare del quarto posto. Anche lui 5 come Rossi ma con motivazione completamente diversa: è il 5 dell’anonimato, non di chi ha toccato le stelle e poi è precipitato senza paracadute.

    Andrea Iannone: senza voto

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Andrea Iannone: senza voto. Cade nelle primissime fasi di gara, spaventato e distratto da Marquez che perde per un attimo la moto davanti a lui e lo costringe a pinzare sui freni per evitare il tamponamento. Preso di sorpresa, scivola alla curva 15. Questa è più sfiga che demerito.

    Alex Rins: voto 8

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Alex Rins: voto 8. Solidissimo fino all’ultima curva dell’ultimo giro. La sua Suzuki è veramente a proprio agio in Malesia e dimostra una fantastica capacità di gestire le gomme sull’asfalto che scotta. La sua prestazione fa aumentare i rimpianti per la scivolata di Iannone.

    Joan Zarzo: voto 7,5

    MotoGP Malesia 2018: pagelle da Sepang

    Joan Zarco: voto 7,5. E’ sua la prima Yamaha di Sepang. Scatta dalla prima fila restando costantemente in zona podio. Non può tenere il passo della coppia Rossi-Marquez e accusa un importante calo di gomme nel finale per cui è costretto a farsi passare da Rins, ma è podio comunque.