MotoGP, Marc Marquez rinnova il contratto: lo spagnolo correrà con Honda fino al 2024

Il campione del mondo in carica ha prolungato il proprio accordo con la casa giapponese per altre 4 stagioni

da , il

    marc marquez2

    Marc Marquez e la Honda correranno in MotoGP fino al 2024: lo spagnolo e la casa giapponese, infatti, hanno rinnovato il proprio accordo per altre quattro stagioni nelle quali il campione del mondo in carica avrà tutto il tempo per superare Valentino Rossi e anche avvicinarsi al record assoluto di titoli mondiali vinti adesso in mano a Giacomo Agostini con 15 successi. KTM ma soprattutto Ducati, che sognava di portare lo spagnolo a Borgo Panigale, dovranno mettersi l’anima in pace visto che Marquez continuerà a correre – e probabilmente a vincere – con la Honda.

    Honda e Marquez insieme fino al 2024

    Una cavalcata, quella di Marquez con la Honda, a dir poco trionfale: in sella alla moto giapponese, infatti, lo spagnolo ha ottenuto 56 vittorie, 95 podi e 62 pole position nella sua avventura in MotoGP, numeri che lo rendono già il pilota più vincente nella storia della Honda nella classe regina. Numeri che quasi certamente, visto anche lo strapotere mostrato nelle ultime stagioni, sono destinati ad aumentare nei prossimi anni proiettando Marquez nell’Olimpo dei più grandi. “Sono molto orgoglioso di annunciare il mio rinnovo con la Honda Racing Corporation per i prossimi quattro anni – le parole dell spagnolo – la Honda mi ha dato l’opportunità di arrivare nella classe MotoGP con una moto ufficiale nel 2013. Fin dal primo anno abbiamo raggiunto il successo insieme e sono molto felice di continuare a far parte della famiglia Honda. Con il prolungamento del contratto, HRC mi dà la sicurezza di poter inseguire e raggiungere l’obiettivo comune e continuare a scrivere la nostra storia di successo” sono state le sue parole.

    Marquez, con il rinnovo, punta ad essere sempre più un vero e proprio uomo Honda: la sua avventura con la casa giapponese in MotoGP è iniziata nel 2013, anno di debutto nella classe regina del motociclismo, e proseguirà dunque fino alla stagione 2024 quando lo spagnolo avrà alle spalle appena 31 anni. Non sarà di certo l’ultimo contratto della sua carriera, ma il rinnovo con Honda ha tutta l’aria di una vera e propria sentenza sulle sorti della MotoGP, sempre più dominata dal binomio che in queste stagioni ha lasciato agli avversari solo le briciole.