MotoGP Memoria. Una serata per Daijiro

MotoGP Memoria

da , il

    MotoGP Memoria. Una serata per Daijiro

    E’ rimasto nel cuore di molti.

    Daijiro Kato, talento giapponese delle due ruote, Campione del Mondo della quarto di litro nel lontano 2001, e scomparso prematuramente a causa di un incidente fatale il 6 aprile del 2003, durante la gara inaugurale della MotoGP sul circuito di Suzuka.

    Momenti tragici, shock per gli spettatori, istanti sempre scongiurati, ma purtroppo una realtà nelle competizioni motoristiche. In quell’occasione, il compianto pilota giapponese perse il controllo della sua moto e picchiò violentemente sbattendo la testa, il collo e la cassa toracica contro il muro vicino alla chicane finale, ad una velocità di circa 200 km/h. Daijiro si spense dopo due settimane di comam lasciando Kato la moglie Makiko e i due figli Ikko e Rinka, l’ultima di solo un mese.

    Wikipedia rcconta che la causa del decesso fu un infarto cerebrale. Molti piloti della MotoGP aggiunsero un piccolo #74 sulle loro moto in ricordo del pilota e nella gara successiva in South Africa fecero un minuto di silenzio per Daijiro.

    La colpa del decesso cadde quasi completamente sul circuito e sui suoi addetti, giudicati troppo affrettati nel rimuovere il pilota che si trovava sulla pista con un sospetto infortunio al collo compromettendo la situazione. Inoltre, poiché il pilota era esanime a bordo pista, sarebbe stato logico aver esposto la bandiera rossa fermando la gara. Ciò non avvenne.

    La moto Gp non è più tornata a correre nel circuito giapponese.

    Ora, in occasione del Gran Premio di San Marino, Misano Adriatico dedicherà una serata in memoria di Daijiro Kato. Location: piazza Colombo di Portoverde, ore 20.30, mercoledì 29 agosto.

    “DediKato” sarà il filone conduttore dell’evento a cui parteciperanno grandi piloti che hanno fatto la Storia delle due ruote per ricordare il Talento di Daijro e per consegnare il Premio Daijiro Kato 2007 e apriranno l’asta benefica a favore della Clinica Mobile.

    Una buona azione in memoria di un grande pilota.