MotoGP Motegi 2012, le prime libere a Lorenzo!

da , il

    MotoGP Motegi 2012, le prime libere a Lorenzo!

    Ore 03:00 Ora Italiana. Le Moto3 hanno asciugato una pista che risultava umida per tutta la prima metà del turno, confermando Folger con KTM di Martinez il più competitivo nonostante la distanza(3 secondi) dai tempi delle 125. Cosi la MotoGP può tranquillamente testare quella che secondo le previsioni del tempo dovrebbe essere la pista di domani e domenica, ossia asciutta. E la prima cosa che salta all’occhio è la Honda di Casey Stoner, ferma dopo 3 curve per problemi tecnici. Un ritorno veramente poco esaltante, fortunatamente risolto con il cambio di moto.

    Il primo giro comincia con Jorge Lorenzo con 1:48.151, migliorato subito fino al 1:47.143. La colpa del problema di Stoner viene simpaticamente data ad un Jonathan Rei (pronuncia a dir poco fantasiosa), mentre il suddetto Casey rientrava ai box ben poco contento di uno start che non immaginava cosi, con la moto spenta dopo meno di un chilometro. Chiuso questo siparietto, la prima caduta va alla ART di Aleix Espargaro, per un lowside a soli 10 minuti dall’inizio del turno. Nel frattempo il tempo di Jorge migliora fino all’1:46.725, seguito da Dani Pedrosa, Bautista e Rossi, al 4 posto sulla pista che, sulla carta, è l’ultima veramente valida per la Ducati, che prospetta un fine anno tutto in salita.

    A 20 minuti continua a comandare Lorenzo, seguito da Pedrosa a mezzo secondo e da un Ben Spies che pare aver ritrovato la bussola. Altra Yamaha al 5° posto, quella di Andrea Dovizioso che riesce a trovarsi a solo un decimo dalla Yamaha ufficiale di Texas Tornado, nel momento in cui è riuscito a liberarsi delle CRT. Stoner è 5 ma fa molte tappe nel box, cercando una messa a punto che pare di serie sulla Yamaha di Jorge. Sesto Bautista in ottima forma, settimo Rossi. Poi ad un quarto d’ora dalla fine Cal Cruchlow si pone davanti Stoner, in 1:47.625, a circa un secondo dalla prima posizione, mentre Pedrosa non riesce ad avvicinare il tempo di Lorenzo, anche se non sembra ancora alla ricerca del Best Lap. Per le CRT vediamo la prima delle ART con in sella Randy De Puniet, che si pone davanti a Karel Abraham, che nonostante la Ducati MotoGP continua ad ottenere prestazioni a dir poco mediocri. Segue Aleix Espargaro, Barberà che per un problema tecnico a 12 minuti dal termine è ancora fermo al box e Michele Pirro, 16 nella classifica generale.

    10 minuti di qualifiche rimanenti: Lorenzo ha portato il suo tempo a un secondo dalla pole, a 1:46.558, al suo 13° giro, mentre tutte le posizioni successive risultano cristallizzate, con Pedrosa secondo seguito dal Dovi, da Spies, Cruchlow e Bautista. Settimo Stoner, che sta cercano di non sforzare troppo il suo fisico ancora non in perfetta forma, seguito da Rossi e Bradl. Chiude la Top Ten Nicky Hayden su Ducati Ufficiale. Finalmente Barberà inizia il suo quarto giro di prove libere, dopo aver risolto il problema alla sua Ducati del Team Pramac. Il turno procede cosi, senza grandi cambiamenti. Da segnalare Katsuyuki Nakasuga, wild card su una Yamaha Ufficiale ma con colori da Japan SBK, in 11 posizione, quindi davanti tutte le CRT e davanti a Abraham.

    La chiusura del turno vede ancora Lorenzo davanti a tutti, seguito da Pedrosa a +0.141, chiude la prima fila il Dovi, ultimo pilota sotto l’1:47. Seconda ipotetica fila per Casey Stoner in 1:47.316, seguito dalle Yamaha di Spies e Crutchlow. La prima delle ducati è 7°, grazie al grande passo avanti fatto in chiusura del turno da Nicky Hayden, Che si mette dieto Stefan Bradl sulla LCR Honda e Bautista sull’altra Honda clienti, quella del Team Gresini. Solo decimo Rossi, che riesce a stare davanti a Nakasuga e Barberà. Karel Abraham,ultimo delle MotoGP, riesce a tenersi dietro le CRT, anche se solo per un decimo di secondo, precedendo Espargarò e DePuniet sulle ART.

    La classifica Tempi Completa:

    1 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing 1:46.558

    2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team 1:46.699

    3 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 1:46.919

    4 1 Casey STONER AUS Repsol Honda Team 1:47.316

    5 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing 1:47.328

    6 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 1:47.366

    7 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team 1:47.551

    8 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP 1:47.561

    9 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini 1:47.637

    10 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team 1:47.786

    11 21 Katsuyuki NAKASUGA JPN Yamaha YSP Racing Team 1:48.390

    12 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team 1:49.106

    13 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing 1:49.160

    14 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar 1:49.265

    15 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar 1:49.354

    16 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing 1:50.184

    17 51 Michele PIRRO ITA San Carlo Honda Gresini 1:50.268

    18 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens 1:50.771

    19 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport 1:51.039

    20 84 Roberto ROLFO ITA Speed Master 1:51.225

    21 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens 1:52.044

    22 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project 1:52.188