MotoGP Mugello 2013, gara: Vince Jorge Lorenzo! Bautista trascina a terra Valentino Rossi [FOTO]

Diretta della gara di MotoGP del Mugello 2013

da , il

    Gran Premio d’Italia 2013 che si chiude con una grandissima vittoria di forza di Jorge Lorenzo. Il pilota spagnolo parte benissimo dalla seconda casella in griglia portandosi subito al comando. Partenza fulminea anche per Marquez e Pedrosa che si mettono subito a caccia del connazionale della Yamaha, ma che riusciranno a tenere l’infernale passo soltanto fino a metà gara, attimo in cui il maiorchino decide di tirare fuori ogni risorsa per fare il vuoto necessario che gli potesse garantire la vittoria. Gran Premio d’Italia che vede tra l’altro l’uscita del pilota più illustre: Valentino Rossi viene trascinato a terra da Alvaro Bautista nel cambio di direzione della variante Poggio Secco, togliendo dai giochi il campione pesarese appena dopo la partenza. Caduta anche per Marquez nel finale a causa d un’uscita alla Casanova Savelli a 3 giri dal termine.

    Chiuso dunque anche questo attesissimo Gran Premio d’Italia 2013, lo vince Jorge Lorenzo che riapre il campionato!

    Guarda anche:

    ORDINE DI ARRIVO DEL GRAN PREMIO D’ITALIA 2013:

    1. Jorge Lorenzo ESP Yamaha Factory Racing (YZR-M1) 41m 39.733s

    2. Dani Pedrosa ESP Repsol Honda Team (RC213V) 41m 45.133s

    3. Cal Crutchlow GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 41m 46.145s

    4. Stefan Bradl GER LCR Honda MotoGP (RC213V) 41m 59.054s

    5. Andrea Dovizioso ITA Ducati Team (GP13) 41m 59.273s

    6. Nicky Hayden USA Ducati Team (GP13) 42m 6.054s

    7. Michele Pirro ITA Ducati Test Team (GP13) 42m 17.877s

    8. Aleix Espargaro ESP Power Electronics Aspar (ART CRT) 42m 19.535s

    9. Bradley Smith GBR Monster Yamaha Tech 3 (YZR-M1) 42m 19.976s

    10. Hector Barbera ESP Avintia Blusens (FTR-Kawasaki CRT)* 42m 28.125s

    11. Randy De Puniet FRA Power Electronics Aspar (ART CRT) 42m 28.213s

    12. Danilo Petrucci ITA Came IodaRacing Project (Suter-BMW CRT)* 42m 53.441s

    13. Andrea Iannone ITA Energy T.I. Pramac Racing (GP13) 42m 54.334s

    14. Colin Edwards USA NGM Forward Racing (FTR-Kawasaki CRT)* 43m 0.982s

    15. Karel Abraham CZE Cardion AB Motoracing (ART CRT) 43m 5.471s

    16. Yonny Hernandez COL Paul Bird Motorsport (ART CRT) 43m 7.072s

    17. Michael Laverty GBR Paul Bird Motorsport (PBM-ART CRT)* 43m 7.491s

    18. Bryan Staring AUS Go&Fun Honda Gresini (FTR-Honda CRT) 43m 24.157s

    19. Lukas Pesek CZE Came IodaRacing Project (Suter-BMW CRT)* 43m 24.960s

    ULTIMO GIRO, VINCE JORGE LORENZO, SECONDO PEDROSA 3° CRUTCHLOW

    GIRO 21 Ultimi 2 giri, con Marquez fuori dai giochi Pedrosa si riprende la seconda posizione e entra nel podio anche Cal Crutchlow, Dovizioso potrebbe tentare l’attacco a Bradl per il quarto posto

    GIRO 20 CADUTA DI MARQUEZ! Brutto week-end per Marc che chiude il suo Gran Premio nella ghiaia della Casanova Savelli

    GIRO 19 lotta in casa Ducati tra Dovizioso e Hayden. Continuo scambio di posizioni tra i due per il sesto posto. Lorenzo ormai è un miraggio per gli inseguitori. Grande prova di forza di Jorge

    GIRO 18 Marquez passa Pedrosa! Grandissima prova di Marc Marquez considerando la bruttissima caduta di venerdì. Si ritira Claudio Corti, risale Crutchlow

    GIRO 17 tentativo di sorpasso di Marquez ai danni di Pedrosa ma camomillo resiste. Aggressivo Marquez. Intanto le Ducati girano molto lontane dalle posizioni di testa con Hayden davanti a Dovizioso in sesta posizione

    GIRO 16 Lorenzo guadagna ancora un secondo sul gruppetto formato da Pedrosa e Marquez che inseguono. Mancano solo 7 giri e le sorti di questo campionato stanno per essere riequilibrate dal pilota spagnolo di casa Yamaha

    GIRO 15 Lorenzo impressionante, continua il ritmo impossibile di Jorge; nessuno riesce a girare con i suoi tempi.

    1 LORENZO J.Yamaha Factory RacingLap 15

    2 PEDROSA D.Repsol Honda Team 2.901

    3 MARQUEZ M.Repsol Honda Team +3.038

    4 CRUTCHLOW C.Monster Yamaha Tech 3 +7.296

    5 BRADL S.LCR Honda MotoGP +15.287

    6 DOVIZIOSO A.Ducati Team +15.843

    7 HAYDEN N.Ducati Team +16.071

    8 PIRRO M.Ducati Test Team+26.307

    9 ESPARGARO A.Power Electronics Aspar +27.114

    10 SMITH B.Monster Yamaha Tech 3 +31.606

    11 DE PUNIET R.Power Electronics Aspar +34.295

    12 BARBERA H.Avintia Blusens +34.866

    13 PETRUCCI D.Came IodaRacing Project +49.145

    GIRO 14 iniziano i guai per Dani Pedrosa che sembra accusare problemi di grip. Recupera Marquez su Dani e tenterà l’attacco

    GIRO 13: LORENZO SPAVENTOSO! Scende sotto il minuto e 48 e rifila un secondo a Pedrosa! Gara che si sta animando in testa con il maiorchino che martella tempi impossibili

    GIRO 12 Allunga leggermente Lorenzo su Pedrosa, intanto viene svelata la dinamica dell’incidente che ha coinvolto Rossi. Dalle prime analisi video sembrerebbe che Bautista abbia tagliato la traiettoria andando ad urtare Valentino.

    GIRO 11 a 10 giri dal termine queste le posizioni:

    1 LORENZO J.Yamaha Factory Racing Lap 11

    2 PEDROSA D.Repsol Honda Team +0.214

    3 MARQUEZ M.Repsol Honda Team +0.542

    4 CRUTCHLOW C.Monster Yamaha Tech 3 +4.861

    5 BRADL S.LCR Honda MotoGP +10.817

    6 DOVIZIOSO A.Ducati Team +11.144

    7 HAYDEN N.Ducati Team +11.320

    8 ESPARGARO A.Power Electronics Aspar +18.486

    9 PIRRO M.Ducati Test Team +19.795

    10 SMITH B.Monster Yamaha Tech 3 +22.199

    11 IANNONE A.Energy T.I. Pramac Racing +23.947

    12 DE PUNIET R.Power Electronics Aspar +24.655

    13 BARBERA H.Avintia Blusens +25.215

    GIRO 10 trio di testa imprendibile. Ritmo insostenibile per gli altri inseguitori. Se la gara dovesse mantenersi su questi ritmi si potrebbe assistere ad un arrivo in volata

    GIRO 9 gara tiratissima comandata sempre da Jorge Lorenzo. Honda sembra comunque averne di più in diversi punti del tracciato

    GIRO 8 Pedrosa sempre più minaccioso nei confronti di Lorenzo. Gara faticosissima per il campione del mondo con il trio spagnolo che guida la corsa

    GIRO 7 Stacca forte Lorenzo quanto basta per tenere Pedrosa dietro di se, Marquez intanto perde leggermente terreno

    GIRO 6 Pedrosa davvero determinato a voler sopravanzare Lorenzo; il pilota del team Repsol tenta da due giri di superare il connazionale di casa Yamaha

    GIRO 5 Pedrosa incollato a Lorenzo. I due piloti sono molto vicini, leggermente più indietro Marquez

    GIRO 4 Lorenzo Pedrosa e Marquez stanno facendo davvero la differenza. Il gruppo di testa comincia a fare un piccolo vuoto sul primo inseguitore che è Cal Crutchlow

    GIRO 3 a 3 giri dal via queste le posizioni

    1 LORENZO J.Yamaha Factory Racing Lap 3

    2 PEDROSA D.Repsol Honda Team +0.098

    3 MARQUEZ M.Repsol Honda Team +0.206

    4 CRUTCHLOW C.Monster Yamaha Tech 3 +1.907

    5 DOVIZIOSO A.Ducati Team +2.629

    6 BRADL S.LCR Honda MotoGP +3.233

    7 HAYDEN N.Ducati Team +3.286

    8 ESPARGARO A.Power Electronics Aspar +6.309

    9 IANNONE A.Energy T.I. Pramac Racing +7.086

    10 PIRRO M.Ducati Test Team +7.181

    11 SMITH B.Monster Yamaha Tech 3 +7.496

    12 BARBERA H.Avintia Blusens +7.897

    13 DE PUNIET R.Power Electronics Aspar +8.158

    GIRO 2 Lorenzo sempre in testa, seguito da Pedrosa e Marquez. Intanto dalle immagini dell’incidente di Rossi si vede Bautista urtare il pilota pesarese

    GIRO 1 BRUTTISSIMA CADUTA DI ROSSI AL POGGIO SECCO! UNO DEI PILOTI PIU’ ATTESI SUBITO FUORI GIOCO

    Lorenzo intanto chiude il primo giro in testa seguito da Pedrosa e Marquez, Dovizioso è 4°

    ORE 14.00 PARTITI! AL VIA IL GRAN PREMIO D’ITALIA!

    ORE 13:56 Safety car che effettua il giro per valutare le condizioni del tracciato. Temperatura dell’asfalto abbastanza alta e questo potrebbe garantire una migliore aderenza agli pneumatici. Manca davvero poco al via di questo esaltante Gran Premio. Rombano i motori! I piloti eseguono il giro di allineamento.

    ORE 13:54 ancora pochissimi minuti prima del via, intanto è ben visibile il casco speciale di Valentino Rossi per questo gran Premio del Mugello

    ORE 13:48 molti ospiti illustri all’interno del paddock. Max Biaggi intanto fa un in bocca al lupo al suo amico Jorge Lorenzo per la gara

    ORE 13:43 gara attesissima questa del Mugello cui esito potrebbe dividersi tra una conferma di Honda e quindi dominio incontrastato oppure Yamaha che potrebbe riequilibrare questo campionato 2013. Con il miglior tempo del warm up, Lorenzo cercherà di ripetersi anche quest’anno su questo tracciato.

    BEN RITROVATI A TUTTI GLI APPASSIONATI DEL MOTOMONDIALE!