MotoGP Mugello. “La pioggia? Non facciamo drammi!” dice Stoner

MotoGP Mugello

da , il

    MotoGP Mugello. “La pioggia? Non facciamo drammi!” dice Stoner

    Non piove. Ma se anche dovesse, chi se ne importa??

    Questo sembra essere il concetto riassuntivo delle parole di Casey Stoner, da quest’anno in forza alla Ducati e rivelazione del 2007.

    Le prove di ieri pomeriggio, nel “venerdì del Mugello“, sono state decisamente positive per l’australiano di Curri Curri, che ha ottenuto il primo tempo lasciandosi dietro le due “Suzuki-all’arrembaggio”, e poi, in quarta posizione, Valentino Rossi.

    La pioggia non è un dramma per me – dice Casey, con naturalezza – A Le Mans non avevamo degli assetti proprio perfetti ma ci è servito per fare esperienza e per migliorare la nostra messa a punto sul bagnato. Adesso mi sento molto meglio in questo tipo di condizioni. Oggi pomeriggio, dopo tre o quattro giri, sono rientrato perché pioveva sempre più forte e mi sono detto che di acqua ne avevo presa abbastanza. Si poteva continuare a girare ma non era molto sicuro e soprattutto non serviva, quindi ho pensato di fermarmi e aspettare un momento più favorevole. Questa mattina, sull’asciutto, siamo andati abbastanza bene, abbiamo trovato quasi subito un buon passo di gara. Dobbiamo cercare di trovare un po’ più di trazione per la GP7 e di perfezionare il feeling che mi da in curva, al momento non proprio uguale a quello che avevo sulle altre piste. Comunque sappiamo che strada dobbiamo seguire per migliorare in questi settori e di conseguenza non avere problemi, asciutto o bagnato che sia.

    Buone anche dal fronte Capirossi. Sembra che le modifiche apportate alla sua moto per questo GP piacciano al pilota italiano e possano aiutarlo anche in gara. Le prove di ieri non sono state brillanti, ma si è visto un piccolo segno di ripresa.

    Il nuovo materiale ha del potenziale, l’erogazione della potenza è più dolce in basso e quindi credo che ci sia molto margine di miglioramento.In ogni caso, ci restano molti particolari da sistemare ma è normale quando si hanno tante cose da provare. In generale sono soddisfatto di questa prima giornata anche se spero di poter avere due ore asciutto domani per continuare a lavorare sulla messa a punto. In caso contrario probabilmente domenica non useremo le nuove specifiche.