MotoGP Qatar: Bridgestone sceglie le gomme dure

Bridgestone cambia strategia per il Gran Premio del Qatar 2010: il fornitore ufficiale di pneumatici della MotoGP ha scelto di mettere a disposizione dei piloti della classe regina una mescola media e una extra-dura, a differenza dello scorso anno quando aveva optato per quelle soft e media

da , il

    Bridgestone cambia strategia per il Gran Premio del Qatar 2010: il fornitore ufficiale di pneumatici della MotoGP ha scelto di mettere a disposizione dei piloti della classe regina una mescola media e una extra-dura, a differenza dello scorso anno quando aveva optato per quelle soft e media.

    La scelta è dovuta alle rigide temperature notturne e alla possibilità che la pista sia cosparsa di sabbia: la mescola media fornisce un buon livello di grip e performance, mentre se la pista è sabbiosa la mescola più dura garantisce una maggiore durata.

    Il Gran Premio del Qatar e il circuito internazionale di Losail rappresentano un duro test per i pneumatici delle moto e di conseguenza una sfida per i responsabili della Bridgestone, il fornitore ufficiale di pneumatici della MotoGP.

    La sabbia del deserto e le basse temperature dell’asfalto hanno infatti spinto la Bridgestone a portare a Losail gomme a mescola media ed extra dura per le slick anteriori: la mescola media darà un buon livello di grip con la pista pulita, ma nel caso la sabbia arrivi sul tracciato la durata delle gomme potrà essere fornita dalla mescola extra dura.

    Qatar è l’unica gara notturna dell’anno e nel deserto, caratteristiche che la rendono unica. Correre sotto i riflettori con una delle più basse temperature d’asfalto dell’anno e la sabbia che spesso finisce sul circuito, rendono l’asfalto scivoloso e molto abrasivo,” ha dichiarato Tohru Ubukata, manager del dipartimento sviluppo gomme, “Tutto questo complica la situazione delle gomme, in particolare nella parte destra, considerando che queste devono essere morbide abbastanza per fornire il grip adeguato a basse temperature, ma allo stesso tempo sufficientemente dure per resistere ai granelli di sabbia e fornire le prestazioni migliori in frenata.