MotoGP, slitta ancora l’esordio: rinviato anche il GP d’Argentina

L'emergenza coronavirus costringe la Federazione a rinviare anche il GP d'Argentina: il nuovo inizio della classe regina a due ruote, quindi, diventa quello del 3 maggio a Jerez

da , il

    motoGP argentina

    Non c’è pace per la MotoGP: dopo l’annullamento dell’appuntamento in Qatar e lo spostamento della gara di Austin, valida per il GP delle Americhe, anche il GP d’Argentina – fissato inizialmente per il 19 aprile – è costretto a subire uno slittamento all’interno del calendario a causa dell’emergenza coronavirus. L’inizio della stagione, a meno di cambiamenti che a questo punto appare difficile prevedere, è quindi fissato per il 3 aprile a Jerez.

    Slitta anche il GP d’Argentina

    Uno slittamento, quello della gara argentina, reso ufficiale da FIM, l’Irta e la Dorna che hanno infatti annunciato come, a causa della diffusione del coronavirus e in osservanza di misure volte a garantire la salute generale, l’appuntamento originariamente previsto sulla pista di Termas de Rio Hondo per il 19 aprile, sia stato posticipato al 22 novembre, una settimana prima della tappa conclusiva di Valencia. Una decisione che da quindi vita a una seconda tripletta dopo quella asiatica, segnata dalle gare in fila di Giappone, Australia e Malesia, tre appuntamenti uno dietro l’altro che quindi costringeranno scuderie e piloti a un tour de force difficile da sostenere.

    Il nuovo calendario della MotoGP

    3 maggio GP Spagna

    17 maggio GP Francia

    31 maggio GP Italia

    7 giugno GP Catalunya

    21 giugno GP Germania

    28 giugno GP Olanda

    12 luglio GP Finlandia

    9 agosto GP Repubblica Ceca

    16 agosto GP Austria

    30 agosto GP Gran Bretagna

    13 settembre GP San Marino

    27 settembre GP Aragón

    4 ottobre GP Thailandia

    18 ottobre GP Giappone

    25 ottobre GP Australia

    1 novembre GP Malesia

    15 novembre GP delle Americhe

    22 novembre GP Argentina

    29 novembre GP della comunità valenciana