MotoGP Sachsenring. Valentino: “Mea Culpa”

MotoGP Sachsenring

da , il

    MotoGP Sachsenring. Valentino: “Mea Culpa”

    E’ lungo e sentito il Mea Culpa di Valentino Rossi, oggi sprecone, ingenuo e poco concentrato.

    Una caduta che è costata nella realtà 11 punti, ma che è valsa moti di più, considerando che Rossi avrebbe potuto cercare di ridurre il distacco da Stoner, oggi in difficoltà.

    E’ stata un’occasione persa!>/em> – ha detto un Valentino visibilmente amareggiato – Purtroppo ho sbagliato. Ho fatto un errore. Sono partito molto male ma l’ unico problema che avevo era la temperatura dell’acqua che mi faceva perdere potenza. Non riuscivo a passare De Puniet e sono finito per spingere troppo. Mi si è chiusa la moto nel retrotreno e sono uscito. E’ stato un peccato. Purtroppo ci manca un po’ di motore ma questo lo sapevamo. Poi, con questo caldo, abbiamo problemi con la temperatura dell’acqua che ci fanno perdere ulteriori cavalli. Ma le Michelin sono andate benissimo sino alla fine. Secondo me da tre gare con queste gomme siamo molto veloci. Non riuscivo a superare Randy De Puniet e quando l’ho superato, ho piegato troppo, e mi si è chiuso il davanti. E’ una grande occasione buttata. Avrei fatto sicuramente una bella gara. Il passo di chi avevo davanti era alla mia portata. Purtroppo ho sbagliato io e per questo chiedo scusa a tutti. Rispetto a prima vanno forte tutti o quasi. E’ molto difficile recuperare. Poi in questa pista si può passare solo in due punti e lì De Puniet andava troppo veloce. Guidava per tenermi dietro. Con il senno di poi posso dire che sarebbe stato meglio cercare il secondo posto rimanendo piu` attendisti. Ma io volevo vincere. Abbiamo perso solo undici punti. Certo, resta il grande rammarico per un’ occasione sprecata, ma fortunatamente fra sette giorni si corre di nuovo a Laguna Seca. Il potenziale c’è e ci sono ancora tante gare. Possiamo recuperare. La cosa importante è andare forte sino alla fine ed essere costanti. Un errore in una stagione ci può stare. Io l’ ho già fatto.

    Difficile trovare piloti così onesti con sè stessi.