MotoGP Sachsenring. Warm-UP: Valentino alza la cresta, ma Stoner è davanti

MotoGP Sachsenring

da , il

    MotoGP Sachsenring. Warm-UP: Valentino alza la cresta, ma Stoner è davanti

    Valentino non muore mai.

    E così, nonostante la sua (brutta) sesta posizione in qualifica, prova adesso nel warm up a impensierire Stoner, o solo a provare a dirgli “Caro mio, guarda che ci sono, non pensare di farla franca”.

    Alla faccia delle buche del T4, che sembrano voragini e delle nuove offerte di Capirex, diamo un’ occhiata ai risultati del warm up di questa mattina, risultati che vedono una brusca accelerata di Valentino che sale in seconda posizione, seguito dal compagno di squadra Colin Edwards.

    Risultati Warm Up MotoGP Sachsenring, Germania

    1 27 C.STONER DUCATI 1’22.862

    2 46 V.ROSSI YAMAHA 1’22.873 0.011

    3 5 C.EDWARDS YAMAHA 1’22.949 0.087

    4 65 L.CAPIROSSI DUCATI 1’22.963 0.101

    5 33 M.MELANDRI HONDA 1’23.028 0.166

    6 1 N.HAYDEN HONDA 1’23.213 0.351

    7 14 R.DE PUNIET KAWASAKI 1’23.238 0.376

    8 21 J.HOPKINS SUZUKI 1’23.256 0.394

    9 26 D.PEDROSA HONDA 1’23.454 0.592

    10 13 A.WEST KAWASAKI 1’23.565 0.703

    11 66 A.HOFMANN DUCATI 1’23.592 0.730

    12 7 C.CHECA HONDA 1’23.613 0.751

    13 71 C.VERMEULEN SUZUKI 1’23.799 0.937

    14 50 S.GUINTOLI YAMAHA 1’23.827 0.965

    15 56 S.NAKANO HONDA 1’23.997 1.135

    16 84 M.FABRIZIO HONDA 1’24.124 1.262

    17 6 M.TAMADA YAMAHA 1’24.163 1.301

    18 80 K.ROBERTS KR212V 1’25.792 2.930

    19 4 A.BARROS DUCATI 1’27.387 4.525

    Intanto, mentre continua il botta e risposta tra Capirex e la Ducati per il rinnovo del contratto per il 2008, Casey Stoner fa sapere: “La moto è andata bene subito, appena abbiamo messo le ruote fuori dal box all’inizio del fine settimana! Ho fatto il mio miglior tempo con la prima delle due gomme da qualifica, il contrario di ciò che accade di solito. In genere con la seconda faccio molto meglio ma questa volta ho fatto un grosso errore quando sono arrivato in cima alla salita dove sono andato largo in entrata di curva, finendo sul cordolo. Sono riuscito a tenere la moto in pista ed ho chiuso il giro un solo decimo più lento della pole, nonostante l’errore fosse stato davvero grave. Gli altri hanno provato ad essere più veloci, ma non hanno battuto un tempo di cui non ero nemmeno tanto soddisfatto quindi in definitiva, è andata bene. Siamo soddisfatti di come abbiamo preparato la gara e adesso staremo a vedere cosa succede. Magari non saremo in grado di vincere ma dovremmo poter lottare per il podio. ” Stiamo a vedere…