MotoGP Spagna: Pedrosa non sarà al 100%

MOTOGP SPAGNA - Dani Pedrosa non sarà al cento per cento questo weekend a Jerez de la Frontera, ma conta comunque di correre una buona gara per soddisfare i tanti tifosi spagnoli che accorreranno al circuito andaluso per tifare i beniamini di casa

da , il

    MotoGP Spagna: Pedrosa non sarà al 100%

    MOTOGP SPAGNADani Pedrosa non sarà al cento per cento questo weekend a Jerez de la Frontera, ma conta comunque di correre una buona gara per soddisfare i tanti tifosi spagnoli che accorreranno al circuito andaluso per tifare i beniamini di casa.

    Pedrosa a Jerez ha vinto in classe 250cc nel 2005 ed è sempre salito sul podio da quando corre in MotoGP: primo nel 2008, secondo nel 2006, 2007, 2009 e nel 2010. Il rider Honda deve quindi solo sperare che il braccio non gli dia troppo fastidio per poter esprimere al meglio il suo feeling con la pista.

    PEDROSA – “Jerez per me è sempre una gara molto speciale. Il supporto dei fans è incredibile: una motivazione extra che ti spinge ad andare più forte. Mi piace il circuito e ho sempre fatto buoni risultati qui, sebbene la scorsa stagione un problema tecnico mi ha impedito di conquistare la vittoria,” ha dichiarato il rider spagnolo, intenzionato a spingere al massimo la sua Honda RC212V nel Gran Premio di Spagna, “Dobbiamo lavorare concentrati fin dall’inizio sull’assetto della moto e la scelta delle gomme, così vedremo qual è il nostro livello.”

    Lo spagnolo della Honda accusa ancora problemi al braccio sinistro dovuti ancora all’infortunio rimediato lo scorso anno a Motegi e di comune accordo con il Team Honda Repsol ha deciso di operarsi subito dopo la gara di Jerez: “Non è di certo piacevole dovermi sottopormi ad un nuovo intervento chirurgico, ma se non altro la notizia positiva è che sappiamo con certezza qual è la causa dei nostri problemi,” ha commentato Pedrosa, “Adesso penso soltanto a Jerez dove cercherò di fare del mio meglio nonostante l’attuale condizione fisica: spero in un aiuto dal pubblico che mi ha sempre supportato, a maggior ragione qui a Jerez.