Motomondiale: il mercato dei manager

Non sono solo i piloti ad animare il mercato del grande “circus” del Motomondiale

da , il

    Non sono solo i piloti ad animare il mercato del grande “circus” del Motomondiale.

    Anche se probabilmente si parlerà delle prossime destinazioni di Valentino Rossi, Casey Stoner, Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa (tutti in scadenza di contratto) fino a fine anno, non bisogna dimenticare che ultimamente c’è stato anche un bel valzer di manager: gente come Suppo, Romagnoli e Tardozzi hanno già cambiato squadra, ed altri potrebbero presto seguire il loro esempio.

    In attesa che ripartano le scintille in quello dei piloti (i Fantastici Quattro sono tutti in scadenza di contratto) in questa fine 2009 a fremere è il “mercato” dei manager.

    La novità più rilevante arriva dalla Yamaha: abbiamo già scritto dell’arrivo di Wilco Zeelenberg; l’olandese, ex-pilota di buon livello della classe 250 e fino a fine 2009 a capo del team Yamaha Supersport vincitore del titolo iridato, sarà il nuovo team manager della squadra di Jorge Lorenzo (eh, sì, in Fiat Yamaha ormai Valentino Rossi e lo spagnolo sono “separati in casa”: muro divisorio e squadre separate).

    Novità anche in Superbike: dopo aver lasciato il posto di direttore sportivo della Ducati Superbike, invece, Davide Tardozzi potrebbe accasarsi alla BMW: il Team BMW Motorrad World Superbike, deciso a fare il salto di qualità nel mondiale delle derivate di serie, vorrebbe puntare su un manager di esperienza e abituato a vincere, e Tardozzi potrebbe essere il loro uomo.