Philip Island, parola al podio.

Interviste dal podio di Philip Island

da , il

    Philip Island, parola al podio.

    Marco Melandri:”E’ stata una gara molto difficile, ho forzato al massimo, non avevamo niente da perdere. Con il bagnato avevo un pò di paura, ma mi sono presto reso conto di poter raggiungere Vermeulen e Gibernau. Nei giri finali le gomme hanno iniziato a pattinare.

    Chris Vermeulen:”Ero già stato a un passo dal podio a Laguna Seca, per me si tratta di un risultato molto speciale. E’ stato difficile girare in queste condizioni, ma alla fine sono felice di aver ottenuto questo importante risultato!

    Valentino Rossi:”All’inizio c’erano dei piloti che andavano forte perchè non hanno nulla da perdere, poi però ho fatto dei sorpassi molto belli e sono soddisfatto, anche se ho dormito un bel pò, diciamo che se la gara fosse stata asciutta sarebbe andata meglio per me, la moto andava benissimo sull’asciutto. Con la pioggia ci ho messo troppo tempo a capire la moto e se non ci fosse stata la pista bagnata probabilmente i cinque punti guadagnati nel Mondiale su Hayden sarebbero stati di più. La mia Yamaha è più complicata delle altre, ci mettiamo quattro ore per metterla a posto. E’ stata veramente una gara strana. Comunque il Mondiale non è chiuso, ora sono secondo. Recuperare è difficile ma non impossibile. In Giappone sarà una gara interessante. Alla fine ho recuperato 7 secondi da Gibernau e salire sul podio a Philip Island è sempre molto bello perchè c’è sempre un sacco di gente!