P.I. day #1. Capirossi:”Siamo a posto”

P

da , il

    P.I. day #1. Capirossi:”Siamo a posto”

    Seconda giornata di test sul circuito australiano di Phillip Island, che ha visto schierati tutti i piloti tranne quelli che corrono sotto l’egida della casa di Iwata.

    Tra tutti, dopo l’ exploit di Barros, si piazzano in secoda e terza posizione i due italiani Marco Melandri e Loris Capirossi.

    Il ragazzo di Ravenna, racconta sul sito ufficiale del suo team: “Sono molto contento di questa prima giornata di prove. Oggi abbiamo lavorato su telaio e sospensioni per trovare una messa a punto di base. Siamo partiti dall’assetto della Malesia e abbiamo trovato velocemente la strada. Le sensazioni registrate sono state subito positive. La moto mi piace molto, ho un buon feeling con l’anteriore. Abbiamo lavorato anche sull’elettronica per un’erogazione del motore più morbida. Purtroppo la pioggia, non ci ha permesso di iniziare il programma di lavoro con la Bridgestone che è stato rimandato a domani. Fisicamente sto molto bene, in questi giorni mi sono allenato molto in bici anche se le condizioni climatiche non sono ideali. È abbastanza freddo e tira molto vento”.

    Mentre Loris Capirossi non riesce a tacere sulla sua gioiaper una moto ritrovata.

    Sono soddisfatto, oggi abbiamo lavorato con grande tranquillità completando tutto il lavoro che avevamo in programma per questa prima giornata. Gli assetti trovati a Sepang ci hanno permesso di partire da una base che si è rivelata valida anche per questa pista e la moto è andata molto bene fin dai primi giri, anche se abbiamo ancora del margine di miglioramento da poter sfruttare. Dato che siamo già a buon punto per quanto riguarda la ciclistica, domani cominceremo a lavorare anche sulle gomme, visto che oggi abbiamo usato solo quelle 2006. Sono molto fiducioso e soddisfatto di come sta procedendo lo sviluppo della moto“.