Presentazioni F1 2020, tutte le date e il calendario completo delle monoposto pronte a svelarsi

La prima a mostrarsi sarà la Ferrari che alzerà il velo sula monoposto l'11 febbraio, poi toccherà a Red Bull e Mercedes: ecco tutte le date per non perdere neanche una vettura

da , il

    presentazioni f1 2020

    L’appuntamento con le presentazioni delle scuderie di F1 rappresenta, nell’immaginario collettivo, il momento ideale nel quale la nuova stagione prende ufficialmente il via: la cerimonia con la quale le scuderie svelano la loro vettura, infatti, è quasi un momento sacro per tutti gli appassionati che iniziando a prendere contatto con le forme della nuova monoposto chiamata poi a scendere in pista. Il 2020, in questo senso, rappresenta una continuazione del lavoro intrapreso l’anno scorso con il regolamento che non subirà grandi modifiche e le vetture che, per molti versi, si presenteranno con linee simile al 2019.

    Presentazioni F1 2020: apre la Ferrari, poi Red Bull e Mercedes

    La prima a presentarsi ufficialmente sarà la Ferrari: martedì 11 febbraio, presso il Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, sarà svelata la monoposto che dovrà guidare Charles Leclerc e Sebastian Vettel all’assalto del mondiale che manca ormai dalla stagione 2008 quando furono Kimi Raikkonen e Felipe Massa a portare a Maranello il titolo costruttori. Da quel momento in poi qualche lampo e tante delusioni per la scuderia italiana che nel 2020, dopo un 2019 tra alti e bassi, non può più sbagliare. A contendergli il titolo ci saranno sicuramente Red Bull e Mercedes: la scuderia del Toro, che ha confermato Alexander Albon al fianco di Max Verstappen, è pronta per fare l’ultimo passo e mercoledì 12 febbraio presenterà la nuova vettura, probabilmente ancora una volta camuffata come fatto sempre negli ultimi anni. Bisognerà aspettare due giorni in più, invece, per vedere le forme della nuova Mercedes: la presentazione dell’auto guidata da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, infatti, avverrà venerdì 14 febbraio e non è escluso che sulla vettura campione del mondo possa esserci un riferimento a Niki Lauda, presidente non esecutivo della scuderia scomparso qualche mese fa, con il rosso del suo cappellino a mostrarsi sulla livrea argento.

    Il 12 febbraio sarà anche la volta della Renault: la casa francese è chiamata al riscatto dopo una stagione non certo all’altezza delle aspettative e per farlo ha puntato con decisione su Daniel Ricciardo, al suo secondo anno, e su Esteban Ocon, preferito a Nico Hulkenberg. Insieme a Mercedes, poi, sarà la volta anche dell’Alpha Tauri, ex Toro Rosso, che si presenterà al grande pubblico forte di un nuovo nome e delle ritrovate certezze di un 2019 vissuto da protagonista, mentre nel mezzo, il 13 febbraio, ci sarà la McLaren. A chiudere, poi, ci saranno anche Williams e Racing Point – lunedì 17 febbraio – e la coppia Haas-Alfa Romeo che hanno scelto come data il 19 febbraio.

    CALENDARIO PRESENTAZIONI F1 2020

    11 febbraio – Ferrari

    12 febbraio – Red Bull, Renault

    13 febbraio – McLaren

    14 febbraio – Mercedes, Alpha Tauri

    17 febbraio – Williams, Racing Point

    19 febbraio – Haas, Alfa Romeo Racing