Raikkonen resta in Lotus: niente ritorno in Ferrari!

Formula 1: la Lotus dichiara di voler tenere Raikkonen e la McLaren si blinda Hamiton

da , il

    Raikkonen resta in Lotus: niente ritorno in Ferrari!

    La Ferrari si prende ancora tempo prima di annunciare chi sarà il compagno di squadra di Fernando Alonso per la stagione 2013 di Formula 1. Intanto, però, i nomi più suggestivi vengono depennati dalla lista. Il più interessante di tutti, il sogno impossibile, vale a dire Lewis Hamilton, viene coccolato e blindato dalla McLaren ogni giorno di più sebbene manchi ancora la firma sul contratto. L’altro grande colpo possibile, Kimi Raikkonen, idem! E’ il direttore tecnico di Enstone, James Allison, ad anticipare la notizia:“Crediamo molto nella continuità e vogliamo puntare anche nel 2013 su Kimi Raikkonen e Romain Grosjean che hanno fatto fino ad ora un ottimo lavoro”, ha detto.

    Guarda anche:

    Lotus: Raikkonen resta anche nel 2013

    Niente Ferrari nel futuro a breve termine di Kimi Raikkonen. I tanti nostalgici del finlandese volante devono arrendersi a vederlo ancora con una tuta nera anziché, nuovamente, con quella rossa. “Non c’è motivo per pensare che vada altrove – ha dichiarato James AllisonQui con noi si trova bene, abbiamo un ambiente di lavoro sereno e siamo in possesso di una monoposto competitiva”. Se Raikkonen non ha ragioni per guardarsi altrove, anche la Lotus è contenta della propria coppia piloti. Pure Grosjean resterà dov’è:“Crediamo che la continuità sia fondamentale perché ci consente di ridurre gli interventi ingegneristici sulle macchine. Mantenendo la nostra line-up di piloti potremmo solo crescere ulteriormente in vista del prossimo anno”, ha concluso il tecnico britannico.

    McLaren: Hamilton rinnoverà il contratto

    Manca ancora la firma sul contratto. Eppure Martin Whitmarsh ribadisce che non ci saranno problemi per trattenere Lewis Hamilton a Woking ancora a lungo sebbene molti team lo stiano corteggiando. Tra questi, ha rivelato il team principal della McLaren, c’è la Mercedes. Ross Brawn e Norbert Haug puntano al campione del mondo 2008 per sostituire, quando sarà il momento, Michael Schumacher. “Ho parlato con Lewis e penso di non essere mai stato così vicino a lui. Lo conosco da quando ha 11 anni ed abbiamo sempre parlato di come vincere le gare. Non di altre questioni - ha dichiarato Whitmarsh - Lui mi ha detto che vuole rimanere con noi e rimarrà perché noi vogliamo tenerlo”. Ciò che fa tardare la firma è la mancanza di accordo sul fronte economico. La McLaren punta a spalmare un ingaggio alto, ma non faraonico, su più anni. Si parla di 25 milioni a stagione per cinque anni contro i 30, ad esempio, percepiti da Alonso. L’entourage del campione anglocaraibico, invece, vorrebbe ricevere più soldi subito impegnandosi in un orizzonte temporale più breve.

    Massa: “Non ho fretta di discutere il mio futuro”

    La Ferrari cerca un pilota da affiancare a Fernando Alonso. Felipe Massa resta alla finestra. Il brasiliano torna sull’argomento e dichiara:“Ne stiamo parlando ma non abbiamo fretta di decidere né di comunicare nulla, l’importante per me è lottare per il podio, anche se il mio compagno è davanti in classifica. Per me la priorità è sempre cercare di arrivare tra i primi tre ed aiutare se possibile Fernando - ha ammesso il pilota di San Paolo – In questo momento la mia concentrazione è completamente rivolta alla preparazione delle prossime gare. Grazie ad un grande lavoro di squadra le prestazioni sono notevolmente migliorate ed io mi sento sempre molto motivato a far bene”.