Red Bull: Mark Webber rinnova per la stagione 2013

da , il

    Red Bull: Mark Webber rinnova per la stagione 2013

    AP/LaPresse

    Adesso è ufficiale: Mark Webber correrà in Red Bull anche il prossimo anno. Il pilota australiano, reduce dall’affermazione convincente nel Gran Premio di Gran Bretagna, ha firmato il rinnovo di contratto per un altro anno. Tempistica familiare quella che vede Webber firmare i contratti con la Red Bull, visto che la scorsa stagione si accordò sempre a Silverstone. Scenari ben diversi: allora con la tristezza di un ordine di scuderia che gli impose di restare dietro a Vettel; oggi con la gioia della vittoria e il titolo di candidato numero uno – classifica alla mano - alla rincorsa mondiale su Fernando Alonso.

    «Sono in Red Bull dal 2007 e ho vinto 9 gare. Conosco bene la squadra e sto molto a mio agio qui: siamo cresciuti insieme nel corso di questi anni e sento che è la cosa giusta proseguire con la Red Bull per un’altra stagione», ha detto Webber.

    Cadono in un sol colpo tutte le voci che davano l’australiano in Ferrari al posto di Massa, in attesa di un Vettel nel 2014. Il brasiliano con ogni probabilità resterà là dove si trova attualmente, salvo rivoluzioni imprevedibili che al momento potrebbero chiamarsi solo Lewis Hamilton. Ma è una storia su cui si può solo fantasticare. La realtà spinge per un comodo rinnovo di Massa.

    Tornando a Webber e alla permanenza in Red Bull, dove presumibilmente chiuderà la carriera, ha proseguito spiegando le ragioni del rinnovo: «La squadra lavora duro e costantemente per migliorare in tutti i settori, abbiamo dimostrato che insieme possiamo vincere. E’ grandioso poter fare questo annuncio dopo la vittoria di Silverstone e guardo avanti per lottare là davanti e spingere me stesso in ogni gara anche il prossimo anno». Una carriera che presumiamo si chiuderà a fine 2013, perché Webber ha un punto di vista diverso in merito: «Mi è stato chiesto spesso negli ultimi 4 anni e la mia risposta resta sempre quella: è uno sport di risultati in prima fila, quindi il futuro è nelle mie mani. Sta a me ottenere i risultati in pista».

    Questa la gioia lato Webber. Ma in Red Bull, useranno il rinnovo di contratto come “arma” per tenere a bada le velleità di Mark e favorire il prediletto Sebastian? «Mark ha guidato molto bene nelle prime 9 gare della stagione e le sue prestazioni sono state impressionanti. C’era un forte desiderio da entrambe le parti di proseguire questa partnership, è stata una decisione logica prolungare l’accordo ed è con grande piacere che confermiamo Mark per il 2013», il commento di Chris Horner. Webber dal canto suo crede di poter lottare ad armi pari con l’ingombrante presenza di Vettel: «Lo scorso anno non c’è stata molta lotta tra me e Sebastian, ma nel 2009, 2010 e quest’anno ci sono state grandi battaglie. Questo è divertente per il team, a volte un po’ stressante perché non è facile per entrambi essere davanti e capisco che a volte pensiamo tutti e due a noi stessi. Ma alla fine sappiamo che dobbiamo portare la macchina al traguardo con il miglior risultato per il team».