Regole F1: riflessioni sul sistema di punteggi

Cosa succederà con i nuovi regolamenti? Alcune riflessioni portano a credere che vinca chi merita di meno questo mondiale rispetto a chi,invece, grazie alla regolarità, si dimostra il migliore della stagione

da , il

    Regole F1: riflessioni sul sistema di punteggi

    Allora quest’anno il mondiale lo vince la Brawn GP, con una buona macchina al via del mondiale si può permettere di vincere le prime gare per poi bloccare lo sviluppo visti i budget ridotti.

    Oppure mi viene di pensare alla Mclaren che avendo toppato la macchina è possibile che abbandoni la prima parte di campionato per dedicarsi totalmente alla seconda metà, introducendo una vettura “B” e vincendo le ultime 4 corse potrebbe aggiudicarsi il mondiale senza grossi problemi.

    Questo è il modo per ammazzare piloti come Alonso, Hamilton o Kubica che nel 2007 pur avendo avuto una machina inferiore alla Ferrari sono riusciti a tenere vivo il mondiale facendo delle splendide gare e riuscendo a rimanere a galla a dispetto delle prestazioni delle loro macchine che non si sono dimostrate sempre macchine di vertice assoluto.

    Questo sistema di assegnamento dei punti è davvero ridicolo e assurdo, non si riesce a capire perchè abbiano scartato il sistema proposto dalla FOM, facendolo passare per complicato perchè avrebbe confuso troppo le idee un altro cambiamento di punteggi andando ad introdurre alla fine un sistema obiettivamente molto più cervellotico, incomprensibile e insensato!

    Per di più non si è mai visto che in uno sport cambino le regole 10 giorni prima dell’inizio della stagione.

    Peccato, per un anno che la formula 1 tornava ad avere macchine interessanti, e soluzioni innovative, grazie ad un regolamento tecnico oggettivamente migliore, si debba mandre tutto all’aria con questo sistema di punteggi.

    Per la prima volta, dopo 15 anni che seguo la Formula 1 come se fosse una religione, mi è venuta voglia di non guardare il mondiale.

    Io non ci sto!

    Perchè dobbiamo essere noi appassionati a rinunciare al nostro sport preferito?

    Io non voglio essere obbligato a sperare che il mondiale sia combattuto, per evitare che venga assegnato il titolo insensatamente.

    Siccome le squadre, senza avere un buon motivo apparente continuano ad essere succubi di Bernie Ecclestone, rinnovando il patto della concordia di anno in anno e accettando senza opposizione tutte le sue folli idee, facciamoci sentire noi tifosi. Perché non organizzare una petizione online, che con il supporto di siti seri ed importanti come derapate.it possa diffondersi e, magari perché no, posa arrivare anche alla federazione?

    Alla fine la Formula Uno ha senso di esistere come sport e in quanto tale deve soddisfare le esigenze dei tifosi e non di un vecchietto pazzoide che, a quanto pare, non si accontenta del 50% degli incassi attuali, ma desidera continuare a succhiare avidamente denaro da questo fantastico sport.

    Sport che si sta riducendo in uno spettacolino televisivo da quattro soldi.

    Ridicola è anche la posizione della FIA che continua, come i team, ad assecondare Ecclestone nelle sue scelte folli, in altri sport tutto questo sarebbe impensabile, perchè in Formula 1 invece è possibile che accada?

    Quindi ribadisco, se i team vogliono essere succubi facciamoci sentire noi tifosi!

    Foto: www.fia.com