Rolfo e Magica Cleme insieme per beneficienza

Rolfo co Magica Cleme per beneficienza

da , il

    Rolfo e Magica Cleme insieme per beneficienza

    Anche i centauri hanno un cuore. E l’hanno dimostrato più volte, nel corso degli ultimi anni e non solo.

    Ora, l’ultimo in ordine cronologico è Roberto Rolfo, piemontese, una parentesi non proprio fortunata in MotoGP e poi il passaggio alla Superbike.

    E così il circuito di Monza, domenica scorsa, ha fatto da sfondo ad una gara mozzafiato dominata dal ducatista Troy Bayliss, ma anche da cornice ad un importante evento in aiuto della Fondazione “Magica Cleme“, un’associazione onlus che si occupa di bambini e che si colloca all’interno dell’Ospedale San Gerardo di Monza, in collaborazione con il Comitato Maria Letizia Verga e con l’avallo e la cooperazione del personale medico e paramedico del Day Hospital e del reparto pediatrico.

    I bambini ospitati dalla Fondazione hanno seguito le 2 gare di SBK insieme a Roberto Rolfo, dimostrando un particolare entusiasmo per il mondo delle 2 ruote.

    Roberto ha, infatti, invitato i piccoli ospiti della Fondazione a seguire da vicino la competizione, sia nelle prove, sia durante la gara. Fieri e orgogliosi dei loro pass, i bambini hanno poi ricevuto gadget gitando per il paddok di Rolfo e del suo team (Caracchi).

    Eco cosa ha dichiarato Roberto alla fine di questa esperienza: ” Ho conosciuto la fondazione Magica Cleme in una serata organizzata il 14 Dicembre 2005 a Milano dagli amici di Mascalzone Latino. Mi ha entusiasmato l’idea di poter portare i bambini ad assistere ad una mia gara perché sarebbe stata una novità assoluta per loro. Il Gran Premio di Monza mi è sembrata l’occasione più adatta, trattandosi di un evento suggestivo,in un impianto che ha fatto la storia degli sport motoristici e seguito da un pubblico numerosissimo. I bambini si sono divertiti a vedere la gara da vicino, seguendone prima i preparativi e quindi il calore e l’entusiasmo dei tifosi che hanno riempito il box. Sono stati loro i veri protagonisti della giornata, dandomi anche la spinta giusta in gara: li aspetto nuovamente a Imola e Misano!”

    Altro che freddi questi motociclisti…sono, invece, “centauri dal cuore d’oro”!