Ross Brawn su Michael Schumacher: farà il tester Ferrari per altri anni, ma solo quello

Ross Brawn su Michael Schumacher: farà il tester Ferrari per altri anni, ma solo quello

da , il

    Ross Brawn su Michael Schumacher: farà il tester Ferrari per altri anni, ma solo quello

    Ross Brawn torna a parlare della Ferrari. Stavolta, però, non utilizza parole velenose e, intervistato da Autosport, spiega il suo punto di vista sul misterioso impegno con il Cavallino dell’amico Michael Schumacher.

    Guarda anche:

    Secondo il neo team principal Honda, anche se i tempi fatti registrare nei test di Barcellona e Jerez sono stati stupefacenti e nonostante Schumacher abbia ancora molta voglia di starsene dentro ad una monoposto, il sette volte campione del mondo non ha nessuna intenzione di tornare a gareggiare o di trovarsi un lavoro più impegnativo di quello che sta svolgendo adesso.

    “Michael ama guidare - spiega Brawn – e al momento sta facendo esattamente quello che ama fare. Lui ha detto più volte che non è più interessato a gareggiare perché vuole godersi la vita e stare lontano dallo stress. Una cosa dalla quale però non riesce ad allontanarsi è lo stare insieme agli ingegneri e a far parte di un processo di miglioramento della vettura”.

    “Lui non lascerà la Ferrari - prosegue il tecnico inglese che assieme a Schumi ha scritto pagine memorabili della storia della F1 - è molto legato al team e credo che continuerà ad avere un ruolo nei test. Lo ripeto. A lui non interessa gareggiare ma guidare e cercare sempre di migliorare la macchina, svilupparla e farla diventare vincente”.

    Grazie all’opinione di Brawn, quindi, sembra assumere dei contorni più nitidi la figura di superconsigliere che Schumacher ha rivestito e continuerà a rivestire per i prossimi anni all’interno della Scuderia di Maranello. E, per quanto ci siano ancora dei dubbi sul suo reale apporto alla squadra, c’è da credere che fino a quando le monoposto del Cavallino saranno le più veloci del Circus, nessuno avrà il coraggio di pensare di poter fare a meno di lui.