Rossi e Hayden : Occasione mancata

da , il

    Rossi e Hayden : Occasione mancata

    La gara è finita, giù il cappello dinanzi a questa prestazione di Marco Melandri. Ma che fine hanno fatto gli eterni rivali di questo Motomondiale, Valentino Rossi e Nicky Hayden? Entrambi hanno dichiarato che con l’asciutto avrebbero vinto e, visti i tempi e i risultati delle prove dei giorni precedenti, si sarebbe potuto dare ragione ad entrambi; ma la gara è la domenica e, se da una parte abbiamo visto le grandi rimonte di Valentino Rossi a nostro dire incomplete ( perchè quei giri per testare il set-up sul bagnato? ), dall’altra è mancato completamente Nicky Hayden che, dopo una buona partenza si è mantenuto per tutta la gara in quinta posizione. Lui è contento e si accontenta, noi un po’ meno a vedere un futuro Campione del mondo non cercare di lottare per la prima posizione.

    Valentino Rossi ha dichiarato:

    Sono un po’ deluso del terzo posto perchè so che, in condizioni di asciutto, il nostro set up era molto buono ed il risultato avrebbe potuto essere migliore. In ogni caso non si può far nulla contro il tempo e in queste circostanze devo essere contento del terzo posto perché ho comunque guadagnato qualche punto su Nicky. Dopo il cambio di moto ho perso qualche posizione perché inizialmente, con le gomme da pioggia, non avevo un buon feeling. Onestamente penso che fosse colpa mia perché una volta trovato il mio ritmo mi sono reso conto che la mia M1 era in ottima forma e potevo spingere di più. Sono molto soddisfatto della mia seconda parte di gara perché anche se avevo un gap di sette secondi da Sete mi sono messo in testa di passarlo. La moto e le gomme verso la fine andavano molto bene e vedevo la sua sagoma rossa diventare sempre più grande: passarlo all’ultima curva è stato eccezionale. Mi sarebbe piaciuto conquistare la mia sesta vittoria qui a Phillip island ma almeno ho potuto festeggiare un podio davanti a questo pubblico meraviglioso. Ora sono dietro di 21 punti, un distacco ancora grande ma non impossibile”.

    Nicky Hayden ha replicato :

    “E’ stata una corsa selvaggia. Ho avuto qualche problema alla partenza, e nei primi giri la pista era bagnata e mi sentivo piuttosto insicuro. Il problema è che ero partito con una gomma dura e gli avversari alle mie spalle mi superavano ad uno ad uno senza che ci potessi fare niente. E’ stato a questo punto che è iniziato a piovere seriamente e siamo stati costretti a rientrare al box per il cambio moto. Devo dire che la cosa è stata divertente, mi è piaciuto. Con la pista completamente bagnata la moto si comportava decisamente bene, così mi sono messo a caccia superando un po’ di avversari finché la pista ha iniziato ad asciugarsi di nuovo ricreandomi una situazione di disagio. Comunque a quel punto avevo già raggiunto e superato Rossi, che mi aveva risuperato ed assieme abbiamo migliorato la nostra posizione. Andava tutto bene fintantoché Rossi non è riuscito a superare Gibernau mettendolo fra di noi, cosa che ovviamente non mi ha fatto felice. In ogni caso siamo ancora in testa e con tre gare alla conclusione non ci rest ache continuare a lottare la prossima settimana, a Motegi”.