SBK Imola 2013, Gara-1: Kawasaki imprendibile con Sykes, secondo Giugliano [FOTO]

Segui il LIVE di gara-1 sul circuito di Imola per le Superbike 2013

da , il

    Siamo arrivati a Gara-1 delle Superbike da Imola. E’ ora di fare sul serio. Dopo una gara di Superstock 1000 che ha visto Barrier staccare Canepa negli ultimi giri, e un Eddi La Marra concludere con una scivolata, si passa alla categoria Superbike. E’ l’ora di Gara 1, e tutti i protagonisti sono pronti a scatenare i cavalli delle loro mille sul circuito Enzo e Dino Ferrari di Imola, anche se sarà difficile per una Panigale ottenere gli stessi risultati ottenuti in Stock. Infatti il miglior risultato è di Badovini, che conclude ottavo a trenta secondi dal dominatore della gara, ossia Tom Sykes! Ottima gara anche per Giugliano, i risultati qui sotto

    Guarda anche:

    Imola – FIM Superbike World Championship – Race 1

    1. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 37’52.860

    2. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 38’00.058

    3. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’02.344

    4. Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38’03.183

    5. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 38’11.557

    6. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 38’12.391

    7. Leon Camier (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 38’15.272

    8. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’22.002

    9. Loris Baz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’29.688

    10. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 38’30.367

    11. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale R 38’32.099

    12. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale R 38’36.194

    13. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 39’04.929

    14. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 39’23.545

    15. Noriyuki Haga (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 39’23.633

    RT. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 32’36.166

    RT. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 23’53.271

    RT. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 9’03.659

    Bandiera a scacchi! Peccato per Jhonny Rea che cade scivolando alla Rivazza al penultimo giro mentre cercava a tutti i costi il podio. Vince Tom Sykes, con distacchi monumentali, secondo Giugliano che fa veramente una bella gara mentre l’ultimo gradino del podio lo spunta Laverty. La classifica finale qui sopra

    Al quindicesimo giro Tom Sykes riesce ad allungare su Giugliano, non per demerito dell’Italiano però visto che Tom ritocca il Lap Record di due decimi a metà gara, cosa non proprio normale. La Kawa in testa gira mediamente un secondo più veloce di tutti in pista, il terzo posto diventa una battaglia tra Laverty, Melandri e un Jhonny Rea che si è ripreso le posizioni che mancavano per lottare per il podio. Cluzel nel frattempo insabbia la sua Suzuki

    Al decimo giro grande colpo di scena! Guintoli perde tutto il vantaggio nella classifica del mondiale a causa della rottura del motore della sua RSV4. Sykes non perde tempo e si mette in testa, ma Davidone Giugliano non se lo lascia scappare e si fa trainare, staccando cosi Laverty e Melandri di un secondo e spicci. Jhonny Rea da il solito spettacolo nel tentativo di recuperare l’errore ma al momento il più veloce è Fabrizio, che recupera velocemente

    Al quinto giro è ancora Giugliano a condurre il treno, ma lo strappo che aveva creato nei primi due giri si è ridotto con il primo calo di gomme dovuto alla temperatura altissima dell’asfalto. Sykes sembra avere qualche difficoltà a superare Guintoli, che non si fa scappare la seconda posizione. Ottimo Laverty, che si è migliorato parecchio rispetto alle qualifiche. Ultimo del primo gruppo Melandri, quinto.

    ORE 12:00 Partenza! E Jhonny Rea si mette in testa alla prima variabile per poi andare in erba alla seconda in uscita. In testa quindi Davide Giugliano, con Guintoli secondo dopo un ottima partenza e Sykes terzo. Seguono Laverty, Melandri, Camier, Davies, Baz, Haslam e Badovini.

    ORE 11:50 Tutti in griglia per gli ultimi check tecnici. Tom Sykes si dimostra abbastanza assonnato durante la premiazione per il suo milionesimo orologio Tissot. Tutti pronti, motori caldi e tutti in attesa della bandiera verde!

    Vota la ragazza più bella del paddock!

    paddock girls grid girls derapate

    Come da nostra tradizione, vi mostriamo ogni cosa riguardante il mondo della F1 e della MotoGP, incluse le nostre amiche Paddock Girls, le ragazze più belle che circolano nei box di tutto il mondo. Ma ora Derapate.it vi propone una novità: votate la vostra paddock girls preferita! Per farlo è semplicissimo: cliccate sulla foto qui in alto ed accederete alla nostra battaglia tra le ragazze più belle della Formula 1 e della MotoGP Per votare basta cliccare sulla foto o sul nome in basso. Cosa aspetti, partecipa anche tu! Per partecipare alla nostra battaglia tra le PaddockGirls, BASTA CLICCARE QUI!