SBK Imola 2014: le pagelle del Gran Premio d’Italia delle Superbike [FOTO]

Pagelle del Mondiale Superbike da Imola 2014: diamo i voti ai protagonisti del Gran Premio d'Italia, nuovo atto delle SBK 2014 che ha visto stravincere Jonathan Rea

da , il

    Dopo aver fatto il punto su quanto successo nelle due gare appena disputate, tocca ora dare i voti ai protagonisti del Gran Premio d’Italia. Chi saranno i promossi e chi i bocciati? Naturalmente non possiamo che dare il massimo dei voti a Jonathan Rea, che si rilancia completamente in ottica mondiale. Anche Chaz Davies finisce agli onori della cronaca con un weekend da ricordare. Tom Sykes perde la testa della classifica mondiale, mentre deludono assolutamente gli italiani Marco Melandri e Davide Giugliano. Ma ora basta parlare, vediamo insieme i voti della nostra pagella!

    Guarda anche:

    Jonathan Rea 10 e lode: pole, vittoria, giro veloce e testa del Mondiale, Il re di Imola oggi è lui. In gara 1 dopo metà gara amministra mentre in gara 2 tira come un matto senza fermarsi. PERFETTO

    Chaz Davies 9: stravince il duello con il compagno di box e si porta a casa due secondi posti preziosi per sè e per il mondiale marche di Ducati. CAPITANO

    Tom Sykes 7: non è il solito Tom Sykes e si vede ma ha comunque la qualità per portarsi a casa un podio in gara 1 e limitare i danni in gara 2. Perde però la testa del mondiale a vantaggio di Rea. MAI DOMO

    Sylvain Guintoli 6,5: fa una prima parte di gara buonissima e poi si perde via con il degrado delle gomme. Ha però il merito di tenere duro e difendersi con i denti da Sykes e Baz. BATTAGLIERO

    Loris Baz 6,5: bel peperino il pennellone francese che nelle due gare mette il sale sulla coda a Sykes. In gara 2 è il migliore delle Kawasaki. PEPERONCINO

    Eugene Laverty 6: gare oneste e senza acuti per il capitano della Suzuki che ad Imola sembra essere andata meglio rispetto ad Assen ma sono ancora lontani dai primi. COMPITINO

    Ayrton Badovini 6: bella gara due per la Bimota che si fregia del titolo di migliore delle EVO. Non prende punti ma è un risultato di tutto rispetto. BRAVO

    Marco Melandri e Davide Giugliano 5: voto alla pari per due piloti che dovevano spaccare il mondo ma che sono finiti per farsi del male da soli. Giugliano con la scivolata in gara 1, Melandri con le gomme andate già da prima di metà gara in gara 2. AUTOLESIONISTI

    Menzione speciale per la vittoria di Lorenzo Zanetti in Supersport con tanto di casco dedicato ad Ayrton Senna.