SBK Laguna Seca 2013, Il Pagellone di Derapate.it! [FOTO]

da , il

    E’ stato uno di quei finesettimana che se fossero tutti cosi i nostri cuori ne risentirebbero. A Laguna Seca per il dodicesimo Round del Mondiale SBK c’era una Ducati dalle parti delle prime posizioni, a Davide Giugliano hanno sostituito la camomilla con la Taurina, Marco Melandri è tornato a fare più o meno quello che faceva l’anno scorso, Eugene Laverty ha capito dove sta la terza… Insomma, un weekend pieno di emozioni e di cose strane, come il tiro a segno disegnato sulle air fence, e Danny Eslick che non aveva capito che era uno scherzo… A parte le battute, è il momento di tirare due somme. Signore e Signori, il Pagellone di Derapate.it!

    Guarda anche:

    Eugene Laverty #58 Aprilia Racing Team, Voto 8: Vedi perché uno poi si arrabbia? Lo dicevo da inizio anno che Laverty aveva le potenzialità per stare in testa alla classifica, ma quando poi c’è da stringere i denti perde concentrazione. Se non avesse quei zeri nel suo conto del campionato adesso sarebbe li a giocarsi il mondiale, invece di avere 23 punti di distacco. Che non sono tanti, ma neanche pochi. Se fossi stato più furbo…

    Tom Sykes #66 Kawasaki Racing Team, Voto 7,5: Comincia a creargli problemi, questo “braccino”. Purtoppo come ha detto Melandri (Voto 7, ma ormai è fuori dal mondiale) quando Tom viene sorpassato perde concentrazione e si scoraggia. Il risultato è che è stato in testa per il 90% della gara ed è arrivato quarto in gara-2, dopo aver vinto gara 1. Mi piace il rischio (dopo…)

    Davide Giugliano #34 Aprilia Althea Racing, Voto 7,5: Se lo merita perché se non ci fosse stato lui la gara sarebbe stata decisamente più noiosa. Va in embolo dal terzo giro di gara-2 e per tutto il resto dei giri crea il panico più assoluto, con staccate al limite dello scuffiamento dei pneumatici, ingressi all’ultima curva da panico e varie ed eventuali. Se non ci fosse lui…(e se ci fosse stato anche Jhonny). Divo Old Style

    Chaz Davies #19 BMW Goldbet Motorrad Italia, Voto 6,5: In Gara-1 sembrava essere in grado di fare il matador dell’intero weekend, poi in gara 2 decide di rimanere nei ranghi e rompe di nascosto la pompa del freno. Dalla sfortuna assomiglia a Pedrosa, adesso vediamo se veramente passa in Ducati nel 2014, e cosa riesce a cavare dal buco. Una Jella Sfrenata!

    Sylvain Guintoli #50 Aprilia Racing Team, Voto 5: Lo devo ripetere che non è cosi che si vince un Mondiale? Ovviamente in condizioni normali un quinto posto sarebbe una vera a propria sciccheria, ma la realtà è che conviene provarci e cadere in queste circostanze, perchè perdere altri punti dalla vetta con solo quattro gare alla fine vuol dire farsela addosso. A Magny Cours se vinco offro da bere a tutto il paddock

    Niccolo Canepa #59 Ducati Alstare Team, Voto 5,5: E Dio solo sa quanto vorrei assegnare una sufficienza a una Ducati. Ma non basta partire quarti, anche se è già sintomo di NETTISSIMO miglioramento, bisogna anche arrivare bene. Ovviamente Nico si è incaponito con Melandri, e il risultato è stato poco apprezzabile. Ma tanto mi rifaccio

    EDDI LA MARRA #47 Ducati Barni Racing Team, CAMPIONE ITALIANO SBK, VOTO 10 & LODE: E pensa se correvi pure le ultime gare…