SBK Magny Cours 2012, qualifiche 1: Sykes si conferma Poleman dell’anno

da , il

    SBK Magny Cours 2012, qualifiche 1: Sykes si conferma Poleman dell’anno

    Lo merita tutto, il titolo di Poleman dell’anno, Tom Sykes, che con un tempo di 1’38.200 ritorna in testa alla classifica del tempi nel venerdì nel circuito Francese di Magny Cours. L’inglese è solito comandare fino al sabato, fatto dimostrato dalle sue 8 pole in questa stagione, durante le quali nella maggior parte dei casi ha abbassato (e non di poco) i record sul circuto. Non ci sta a partire nelle retrovie nell’ultima gara da campione del mondo in carica Carlos Checa, che conquista la seconda posizione a 4 decimi dalla Kawasaki. Segue Melandri, che non rinuncia al sogno mondiale, mentre chiude la prima fila provvisoria l’altra Ducati del team Althea Racing, guidata da Davide Giugliano, l’ultimo a girare nel 1’38.

    Apre la seconda fila la Honda di Jonathan Rea, con 1’39.014, seguito da un ottimo Michel Fabrizio, che ha sempre apprezzato il circuito Francese, in cui riesce ad esprimere le sue qualità al meglio. Max Biaggi occupa la 7 piazza in sella alla sua RSV4, staccato di poco meno di un secondo dalla vetta, ancora alla ricerca del setup ottimale per le qualifiche di domani, dove attendiamo tutti una sorpresa. Altra Ducati in 12 posizione, quella di Guintoli, secondo nelle libere della mattina, tallonato stretto dalla prima delle Suzuki, quella di Leon Camier, che deve combattere con un mezzo non del tutto competitivo. Al termine della terza fila troviamo in ordine Eugene Laverty e Ayrton Badovini, che delude le previsioni della maggior parte delle persone che lo davano a combattere tra i primi dopo la sua strabiliante stagione in Superstock 1000.

    Sempre nell’ipotetica Superpole troviamo ad occupare gli ultimi posti disponibili Zanetti, Berger, Baz e Chaz Davies, in un week end che parte abbastanza cupo per tutti i giovani. Magny Cours è un circuito insidioso, e a parte la prestazione sopra le righe di Giugliano si vede che in questo circuito estremamente tecnico conta moltissimo l’esperienza. Ma non abbiamo dubbi che domani avremo qualche colpo di scena. Il Corsaro non andrà a picco così facilmente, mentre Macio Melandri venderà a cara la pelle

    La classifica delle Qualifiche 1:

    1 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1’38.200

    2 7 C. CHECA ESP Althea Racing Ducati 1098R 1’38.648

    3 33 M. MELANDRI ITA BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1’38.742

    4 34 D. GIUGLIANO ITA Althea Racing Ducati 1098R 1’38.962

    5 65 J. REA GBR Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 1’39.014

    6 84 M. FABRIZIO ITA BMW Motorrad Italia GoldBet BMW S1000 RR 1’39.139

    7 3 M. BIAGGI ITA Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1’39.144

    8 91 L. HASLAM GBR BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1’39.149

    9 50 S. GUINTOLI FRA PATA Racing Team Ducati 1098R 1’39.186

    10 2 L. CAMIER GBR FIXI Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 1’39.285

    11 58 E. LAVERTY IRL Aprilia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1’39.382

    12 86 A. BADOVINI ITA BMW Motorrad Italia GoldBet BMW S1000 RR 1’39.530

    13 87 L. ZANETTI ITA PATA Racing Team Ducati 1098R 1’39.709

    14 121 M. BERGER FRA Red Devils Roma Ducati 1098R 1’39.842

    15 76 L. BAZ FRA Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1’39.945

    16 19 C. DAVIES GBR ParkinGO MTC Racing Aprilia RSV4 Factory 1’40.084

    17 21 J. HOPKINS USA FIXI Crescent Suzuki Suzuki GSX-R1000 1’40.538

    18 4 H. AOYAMA JPN Honda World Superbike Team Honda CBR1000RR 1’40.631

    19 71 C. CORTI ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1’40.860

    20 5 A. LUNDH SWE Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1’41.535

    21 64 N. BRIGNOLA ITA Grillini Progea Superbike Team BMW S1000 RR 1’42.990