SBK Magny Cours 2013, Laverty: “punto alla vetta del mondiale” [FOTO]

I commenti dei piloti della Superbike per il 13° Round del Mondiale a Magny Cours, in Francia

da , il

    SBK Magny Cours 2013, Laverty: “punto alla vetta del mondiale” [FOTO]

    It’s Interview time! Che per tutti i comuni mortali vuol dire che è ora di commenti. Nella preparazione per affrontare il tredicesimo e penultimo Round del Mondiale SBK 2013 a Magny Cours, non molti piloti si sono sbottonati. Ci sono ancora troppe cose da definire, e alcuni riders sono in affanno per trovare una sella per l’anno prossimo. E potrebbe esserci ancora qualche sorpresa di mercato in chiusura di stagione… Nel frattempo, vediamo cosa dicono i protagonisti della Superbike.

    Eugene Laverty #58 Aprilia Racing Team: “Il mio livello di adrenalina non è ancora tornado alla normalità dopo Laguna Seca! Abbiamo colto una fantastica vittoria domenica e arriviamo a Magny-Cours davvero carichi. L’inerzia è con noi dopo tre vittorie nelle ultime quattro gare. Siamo saliti al secondo posto nel campionato piloti, ma i miei occhi sono puntati al gradino più alto”.

    Sylvain Guintoli #50 Aprilia Racing Team:Dopo aver ottenuto la mia prima Superpole dell’anno ed aver comandato le prime due parti di gara prima della bandiera rossa, ho perso molti punti davvero importanti per il Campionato. Magny-Cours è il posto perfetto per cercare il riscatto. Tanti tifosi francesi saranno in pista per supportarmi, il loro appoggio si aggiunge alla grande motivazione in vista della battaglia per il Mondiale. Non vedo l’ora di scendere in pista!

    Tom Sykes #66 Kawasaki Racing Team: Magny Cours è un circuito dove abbiamo raccolto un buon risultato lo scorso anno, e la Ninja ZX-10R aveva funzionato molto bene lì. Inoltre quest’anno abbiamo migliorato la moto ancora di più, quindi non vedo davvero l’ora di tornarci. Spero di poter fare un buon weekend di gara, e anche di poter avere un vantaggio sui nostri concorrenti. E’ arrivato quel periodo dell’anno in cui tutti danno il massimo. Avrò una bella discussione con il mio capo-meccanico Marcel e tutta la mia squadra, per essere pronti per le gare di Magny Cours. A questo punto della stagione, è molto meglio essere in testa alla classifica che dietro.

    David Salom #44 Kawasaki Racing Team: Sarò di nuovo sulla Kawasaki Superbike questo fine settimana, ma ho scoperto solo da poco che lo sarei stato. Ho chiesto il permesso al mio team Intermoto Ponyexpres Kawasaki Supersport, e mi hanno detto OK, quindi un grande ringraziamento va a loro. Torneremo insieme per la mia gara di casa a Jerez, dove spero di regalare loro un buon risultato. Sulla Ninja KRT in America ho fatto un buon risultato in Gara-2, perché moto e set-up avevano funzionato bene. Ho bisogno di più tempo in pista sulla Ninja ZX-10R per provare a star vicino ai primi in Francia. I ragazzi del team fanno sempre un ottimo lavoro e conoscono la moto molto bene, e qusto dovrebbe essere di grande aiuto questo fine settimana. Una 1000 cc Superbike è molto diversa da una 600 cc Supersport, e ha moltissima potenza!

    Ayrton Badovini #86 Ducati Alstare Team: Magny-Cours è una pista che mi è sempre piaciuta e una pista che dal punto di vista fisico è molto meno impegnativa rispetto a Laguna. Si gira a destra, che per la caviglia sarà meno faticosa, e con qualche giorno in più per recuperare penso di essere al 90% lì. Il fatto che arriviamo in Francia direttamente da Laguna e non da due settimane di stop, sarà un aiuto in più.”.

    Michele Pirro, Ducati Alstare Team: Ho provato la Panigale giovedì scorso al Mugello durante il nostro ultimo test. E’ stata la prima volta che salivo su una Superbike, e sono contento perché mi sono trovato bene, è sempre difficile valutare quando giri da solo, di solito è tutto più facile. Sono comunque fiducioso e sono convinto che si possa fare un buon risultato. Sarà tutto nuovo per me, la moto, i freni, le gomme ma credo che con l’impegno e l’aiuto di una squadra così preparata si possa lavorare bene e spero di trovare subito un buon feeling. L’importante e dare sempre il massimo. E’ un anno importante per me, in cui ho fatto il mio debutto in MotoGP e adesso in Superbike, non vedo l’ora di scendere in pista. Ringrazio la Ducati e tutto il team Ducati Alstare per avermi dato quest’opportunità.″.