«Sei un bastardo, questa me la paghi!»

Bella sfiga, Fisichella! L’anno decisivo della carriera e tutto va storto

da , il

    «Sei un bastardo, questa me la paghi!»

    Bella sfiga, Fisichella! L’anno decisivo della carriera e tutto va storto. Stavolta non poteva davvero sbagliare nulla e, invece, va a beccare uno scanzonato Villeneuve che gironzola per la pista nel momento decisivo.

    Briatore gli aveva consigliato di essere più cattivo. Il DT Renault non intendeva una cosa del genere, ma come criticare il suo pilota se poi, una volta uscito dalla macchina, decide di andare nel box BMW a dirne quattro a Villeneuve: «Mi hai rovinato il giro! Sono 13° per i cazzi tuoi. Sei un bastardo, questa qua me la paghi!»

    Dopo la sciagurata eliminazioni di Imola tutto poteva aspettarsi fuorché risuccedesse una cosa analoga. E, invece, a sole due settimane di distanza eccolo lì che, per un’altra situazione sfortunata, deve ripartire in mezzo al gruppo.

    Siamo sicuri che dalla prossima volta sarà tra i primi ad entrare in pista per fare il giro buono…

    Ma intanto resta il problema, grave, di un nuovo Gran Premio da affrontare in salita. Resta il problema di una gara nella quale l’unico obiettivo possibile sarà quello di raccimolare qualche punticino.

    Davvero frustrante. Deprimente. Soprattutto quando il compagno di squadra dimostra in ogni occasione di avere tra le mani la migliore macchina del momento, fa fuoco e fiamme ed sempre, costantemente, regolarmente davanti. Davanti a Fisico e davanti a tutti gli altri. Lì a prendersi flash, copertine, complimenti, vittorie e… punti! Pesanti. Come il distacco che Giancarlo ha. Come il distacco che Giancarlo avrà domani pomeriggio, a gara conclusa.