Sepang day #1: parla la Yamaha

Sepang day #1: parla la Yamaha

da , il

    Sepang day #1: parla la Yamaha

    Dopo la giornata entusiasimante della Yamaha sul circuito malese di Sepang, ecco le prime interviste a caldo dei due piloti della casa di Iwata.

    Un Colin Edwards particolarmente raggiante di felicità e un Valentino Rossi convinto di poter fare bene nel 2007: questo è il quadro che viene fuori dalle parole dei due piloti e dai loro risultati di oggi.

    Colin Edwards: “Mi sento molto meglio rispetto all’ultima volta… Penso che un po’ tutti fossero arruginiti dopo la pausa ma adesso la situazione è tormata alla normalità e mi sento molto più forte sulla moto. Sono piuttosto soddisfatto con il lavoro di oggi; sono già veloce e la moto migliora ogni volta di più. Nel corso dei primi 42 giri effettuati oggi abbiamo usato solo due diverse gomme al posteriore, è chiaro quindi che anche le gomme stanno lavorando bene.

    Oggi ci siamo concentrati sul materiale Yamaha e abbiamo fatto un enorme passo avanti con l’ammortizzatore posteriore. Sapevamo che le cose ancora non erano perfette sotto quell’aspetto, ma oggi abbiamo fatto un cambiamento importante e la stabilità della moto in frenata è migliorata del 100% grazie a questo. Domani ci concentreremo maggiormente sulle gomme con Michelin, e se tutto andrà bene le cose continueranno a migliorare.”

    Valentino Rossi: “Oggi abbiamo lavorato molto alla messa a punto della moto e abbiamo provato differenti strade, ci siamo concentrati in particolare sul nuovo forcellone posteriore che ci ha dato Ohlins, e sulla frenata. Quello che abbiamo visto e compreso oggi è molto positivo e mi porta a essere molto fiducioso in merito ai giorni di test che ci restano. Abbiamo deciso di tornare a Sepang, dove ci sarebbero stati meno team in pista, così da essere più rilassati e meno legati a fare il tempo sul giro.

    Questo è l’indirizzo che abbiamo scelto di seguire per questi test. Comunque sia, i miei tempi sul giro sono già veloci e quindi cercheremo di migliorare ancora nel corso dei prossimi due giorni. Domani ci concentreremo di più nel lavoro con Michelin, provando nuove gomme. Al momento stiamo aspettando alcune nuove parti del motore dal Giappone; stiamo cercando di ottenere più potenza, ma questa è la moto che abbiamo e io sono molto felice di come stanno andando le cose.”