Silk Way Rally 2017, tappa 4: Peugeot allunga in vetta con Sebastien Loeb [FOTO]

Il resoconto della tappa 4 del Silk Way Rally 2017. Sebastien Loeb ha vinto anche la quarta tappa con la sua Peugeot DKR Maxi. Problemi per Stéphane Peterhansel e Cyril Despres.

da , il

    Sotto la pioggia torrenziale del Kazakistan, la Peugeot è riuscita a conquistare anche la tappa 4 del Silk Way Rally 2017 grazie a Sebastien Loeb. Il pilota francese, nove-volte campione del Rally WRC, a bordo della nuovissima Peugeot DKR Maxi, continua a raggiungere grandi risultati ed è sempre più leader della classifica iridata.

    Giornata difficile per gli altri due piloti del Team Peugeot Total. Stéphane Peterhansel è stato vittima di un doppio ribaltamento al 43° chilometro della prova cronometrata. Il pilota, insieme al co-pilota Jean-Paul Cottret, sono riusciti ad aggiustare in parte la Peugeot DKR e tagliare il traguardo, ma hanno accusato un ritardo di oltre due ore.

    Problemi anche per Cyril Despres che è finito in un fosso con la sua vettura. Grazie all’aiuto di un altro concorrente è riuscito a ripartire, ma ha perso oltre 48 minuti dal leader Sebastien Loeb. Il francese, in classifica generale, è ora secondo alle spalle del compagno di box ma con un ritardo di oltre un’ora dalla vetta.

    Guarda anche:

    Bruno Famin, Direttore di Peugeot Sport, ha spiegato la situazione dei suoi tre equipaggi: “Il Silk Way Rally è sempre ricco di insidie. Sebastien Loeb è stato bravissimo a non commettere errori e per lui è stata una gara perfetta – ha spiegato l’uomo di spicco del box della Casa del Leone – Abbiamo avuto dei problemi con Peterhansel e Despres. Questi sono i rischi di un Rally Raid cosi complicato. Stéphane ha riparato la vettura nella speciale, ma ora servono dei controlli per capire i reali danni alla sua Peugeot DKR, mentre Cyril è stato aiutato da un concorrente con un camion per uscire da un fosso e non ha riportato nessun danno particolare. Ha solo perso tanto tempo“.

    Sebastien Loeb è stato uno dei pochi piloti a non commettere errori durante l’intera tappa: “Il tracciato era veramente scivoloso per via della pioggia e del fango. Il mio navigatore Daniel Elena è stato bravissimo e mi ha aiutato a non sbagliare – ha spiegato il francese – la Peugeot DKR Maxi è stabile e sono riuscito a guidarla anche in condizioni cosi estreme. Domani sarà un’altra giornata complicata e dovremo essere bravi a non fare errori“.

    Tappa 5 Silk Way Rally 2017

    Il Silk Way Rally, nella tappa 5, partirà dalla città di Astana e arriverà fino a Semey. Sono in programma 849 chilometri, di cui 484 di prova cronometrata. Si passerà attraverso la steppa Kazaka che è ricca di insidie per gli equipaggi.