Spa ancora in pericolo

da , il

    Spa ancora in pericolo

    Il calendario 2006 della Formula 1 è appena stato presentato e prevede il Gran Premio del Belgio a Spa Francochamps il 17 settembre.

    Ma quando manca ancora quasi un anno all’evento, la corsa in quello che forse è il più bel circuito della Formula 1, è già in dubbio.

    Infatti la società che ha il contratto per l’organizzazione del gran premio, la Didier Defourney Grand Prix, ha dichiarato bancarotta per quasi 20 milioni di euro. Bisognerà quindi attendere di capire se un eventuale nuovo organizzatore riuscirà a rilevare il contratto con la Formula 1 in tempo perché la corsa si svolga.

    Negli ultimi anni, già nel 2003 la corsa delle ardenne era stata esclusa dal calendario. In quel caso si trattava dell’introduzione in Belgio di una legislazione antitabacco particolarmente restrittiva, che impedendo la pubblicità delle sigarette anche in forma indiretta, aveva portato alla cancellazione del gran premio.

    Invece nel 1985 ci fu il caso singolare della corsa annullata durante le prove del sabato.

    Infatti l’asfalto appena rifatto si sbriciolava pericolosamente al passaggio delle gomme slick.

    Allora il gran premio si disputava nella prima parte della stagione, e in pole position si era piazzata la Ferrari di Michele Alboreto, in quel momento al comando del mondiale.

    Svoltasi poi mesi più tardi, a seguito del crollo tecnico della Ferrari nella seconda parte della stagione, la gara fu vinta da Ayrton Senna su Lotus, e il titolo mondiale da Alain Prost.