Superbike Assen 2012, l’errore di Checa: “Ho sbagliato, mi assumo le responsabilità”

Checa commenta l'errore della scelta delle gomme in Gara 2 ad Assen, terza prova del Mondiale Superbike 2012

da , il

    Superbike Assen 2012, l’errore di Checa: “Ho sbagliato, mi assumo le responsabilità”

    Giornata nera e soprattutto da dimenticare per il campione del mondo della superbie, Carlos Checa ad Assen, che tra le curve olandesi lascia la vetta della classifica generale che aveva conquistato, dopo una sciagurata gara 2 che lo ha visto fuori dalla zona punti per aver scelto di correre con gomme da bagnato, nonostante avesse da tempo smesso di piovere. Checa, che in gara 1 era stato protagonista di un bellissimo duello per il secondo posto con il team mate della Ducati, Giugliano, viene scavalcato per un punto dal nostro Max Biaggi, che nonostante un fine settimana storto, riesce a cavare il meglio.

    Con la scelta di seguire alla lettera le indicazioni dei commissari sulla “wet race” Checa si è giocato il primo posto nella classifica mondiale, a favore di Max Biaggi, che adesso è davanti allo spagnolo di una sola lunghezza, dopo le gare di Assen.

    Autore di una buona gara nella prima manche, Carlos ha sbagliato la gomma nella seconda rovinando i piani del team che sognava un’altra domenica da protagonista. Il pilota della Ducati a questo punto ammette l’erroraccio: “Sono molto soddisfatto dal risultato in gara 1, perchè non era facile correre nelle condizioni della prima fase e figuriamoci poi nella seconda! Dopo il restart mi mancavano trazione e grip. In gara 2 ho sbagliato io e me ne assumo la piena responsabilità circa la scelta la gomma rain. Pensavo che avrebbe piovuto ma avevo torto”.

    E ancora il campione del mondo della Superbike commenta la debacle olandese con la promessa di voltare subito pagina e concentrarsi sui prossimi appuntamente: “Mi dispiace di non essere rientrato subito durante il giro di riscaldamento, così avrei avuto la possiblità di chiudere nei primi dieci ma invece ho aspettato e a quel punto avevo gia’ perso troppo tempo per poter recuperare sugli altri. Giriamo pagina e guardiamo avanti”.