Superbike: le strategie Pirelli per il 2010

Il Campionato Mondiale Superbike 2010 sarà il settimo con la Pirelli come fornitore unico di pneumatici da gara

da , il

    Il Campionato Mondiale Superbike 2010 sarà il settimo con la Pirelli come fornitore unico di pneumatici da gara. La monogomma ha critici ed estimatori, ma di fatto ha contributo a rendere la competizione più equilibrata.

    La nostra filosofia costruttiva, la ricerca della continuità di prestazione senza penalizzare quella assoluta, ha pagato.

    Con queste parole Giorgio Barbier, responsabile Pirelli dell’attività in pista, ha dichiarato la sua soddisfazione per la stagione appena trascorsa: “La Pirelli è molto soddisfatta dei risultati raggiunti, risultati che hanno confermato la bontà del nostro lavoro,” ha continuato, “Nella stagione appena conclusa abbiamo riscontrato un miglioramento generale di circa otto decimi sul passo gara e di circa venti secondi sul tempo complessivo.”

    Barbier ha elogiato anche la nuova formula che prevede l’abbandono della gomma da qualifica, novità che ha sicuramente portato a un aumento della spettacolarità su tutti i circuiti: 
”I miglioramenti ci sono stati e questo nonostante si sia utilizzato gomme sì da mescola morbida ma sicuramente meno performanti rispetto a quella da qualifica, che permetteva comunque un solo giro veloce.

    La partnership Superbike-Pirelli è stata quindi finora fruttuosa, ma quali sono le prospettive future?

    
”Nel test di Portimao subito dopo la fine del campionato abbiamo iniziato a lavorare sulla stagione 2010 e i responsi sono stati subito significativi,” ha concluso Barbier, “Abbiamo fatto provare del materiale che avevamo già utilizzato in qualche occasione ma che non avevamo portato per la gara per non generare confusione nei team con troppe scelte. Ebbene, nel test si è andati più veloci, anche piloti che salivano per la prima sulla moto. Questa sarà la base su cui lavoreremo per sviluppare ulteriormente il prodotto.