SuperBike nel segno di Bayliss

da , il

    SuperBike nel segno di Bayliss

    E’ stato un weekend dominato dalla Ducati il secondo appuntamento della stagione 2006 della SuperBike. Il pilota australiano su Ducati, dopo aver vinto la superpole, ha concluso gara1 al sesto posto (la gomma ha ceduto quando era in testa, da solo) e ha vinto gara2 a mani basse. Il campione del mondo Corser, ha vinto invece gara1, scivolando malamente durante la seconda gara.

    Si ripropone, quindi, il duello già visto nella prima gara della stagione, dove i due Troy, Corser e Bayliss, son apparsi i più veloci e in forma, un gradino sopra ogni altro pilota. Il ducatista ha condotto un weekend perfetto ed è stato solo tradito dai problemi al pneumatico pirelli. Infatti, quando durante gara1 aveva un consistente vantaggio sul duetto di inseguitori Corser e Barros, ha dovuto rallentare vistosamente per perdita di aderenza al posteriore, ed è stato facilmente sorpassato da Corser e Barros, che hanno duellato fino a pochi metri dalla bandiera a scacchi.

    Ecco i piazzamenti ufficiali di Gara1:

    1 Corser T. Alstare Suzuki Corona Extra. Suzuki GSXR1000 K6 34’33.545

    2 Barros A. Klaffi Honda. Honda CBR 1000RR 34’33.995

    3 Toseland J. Winston Ten Kate Honda. Honda CBR 1000RR 34’41.519

    4 Haga N. Yamaha Motor Italia WSB. Yamaha YZF R1 34’48.666

    5 Rolfo R. Ducati SC – Caracchi. Ducati 999 F05 34’49.837

    6 Bayliss T. Ducati Xerox. Ducati 999 F06 34’50.665

    7 Xaus R. Sterilgarda – Berik. Ducati 999 F05 34’50.737

    8 Nieto F. PSG-1 Kawasaki Corse 2. Kawasaki ZX10R 34’56.002

    9 Pitt A. Yamaha Motor Italia WSB. Yamaha YZF R1 34’56.035

    10 Walker C. PSG-1 Kawasaki Corse. Kawasaki ZX10R 34’56.721

    11 Lanzi L. Ducati Xerox. Ducati 999 F06 35’01.892

    12 Kagayama Y. Alstare Suzuki Corona Extra. Suzuki GSXR1000 K6 35’01.958

    13 Laconi R. PSG-1 Kawasaki Corse. Kawasaki ZX10R 35’02.378

    14 Martin S. Foggy Petronas Racing. Petronas FP1 35’02.522

    15 Fabrizio M. D.F.X. Treme. Honda CBR 1000RR 35’02.667

    16 Chili P. D.F.X. Treme. Honda CBR 1000RR 35’04.370

    17 Abe N. Yamaha Motor France-Ipone. Yamaha YZF R1 35’04.500

    18 Neukirchner M. Team Pedercini. Ducati 999 RS 35’08.962

    19 Clementi I. Team Pedercini. Ducati 999 RS 35’20.464

    20 Battaini F. Kawasaki Bertocchi. Kawasaki ZX10R 35’41.918

    Nella seconda gara sul circuito australiano di Philip Island Bayliss è riuscito a risolvere i suoi problemi col posteriore (ha montato, unico pilota, una gomma dura) ed ha condotto la sua Ducati alla vittoria, aiutato anche dalla scivolata di Corser durante il quarto giro. Il campione del mondo, a terra dopo la caduta, è anche stato toccato dalla moto di Barros ma per fortuna non ha riscontrato alcun problema fisico. La gara ha visto Toseland davanti per una buona parte dei giri, con Bayliss incollato al posteriore. Quest’ultimo, ha poi forzato, passando facilmente e vincendo gara2. Da segnalare un sempre più attivo e battagliero Barros. Dopo il secondo posto in gara1, il brasiliano è nuovamente salito sul podio, al terzo posto.

    Tra gli italiani, il più bravo nelle due gare è stato indubbiamente Rolfo, piazzatosi quinto e settimo, e facendosi sempre notare come protagonista di belle rimonte. Weekend da dimenticare, invece, per Lanzi, partito ultimo in gara 1 e scivolato in gara2. Non male invece Fabrizio, a punti in entrambi le gare.

    Ecco i tempi di Gara2:

    1 Bayliss T. Ducati Xerox. Ducati 999 F06 34’33.803

    2 Toseland J. Winston Ten Kate Honda. Honda CBR 1000RR 34’39.331

    3 Barros A. Klaffi Honda. Honda CBR 1000RR 34’48.115

    4 Haga N. Yamaha Motor Italia WSB. Yamaha YZF R1 34’50.011

    5 Pitt A. Yamaha Motor Italia WSB. Yamaha YZF R1 34’51.459

    6 Kagayama Y. Alstare Suzuki Corona Extra. Suzuki GSXR1000 K6 34’54.635

    7 Rolfo R. Ducati SC – Caracchi. Ducati 999 F05 34’54.933

    8 Xaus R. Sterilgarda – Berik. Ducati 999 F05 34’59.027

    9 Nieto F. PSG-1 Kawasaki Corse 2. Kawasaki ZX10R 34’59.441

    10 Walker C. PSG-1 Kawasaki Corse. Kawasaki ZX10R 34’59.810

    11 Fabrizio M. D.F.X. Treme. Honda CBR 1000RR 35’06.670

    12 Abe N. Yamaha Motor France-Ipone. Yamaha YZF R1 35’06.974

    13 Neukirchner M. Team Pedercini. Ducati 999 RS 35’07.014

    14 Chili P. D.F.X. Treme. Honda CBR 1000RR 35’08.117

    15 Martin S. Foggy Petronas Racing. Petronas FP1 35’08.270

    16 Laconi R. PSG-1 Kawasaki Corse. Kawasaki ZX10R 35’09.352

    17 Clementi I. Team Pedercini. Ducati 999 RS 35’09.779

    18 Foret F. Alstare Eng. Corona Extra. Suzuki GSXR1000 K6 35’22.840

    19 Nakatomi S. Yamaha Motor France-Ipone 2. Yamaha YZF R1 35’22.923

    20 Gimbert S. Yamaha Motor France-Ipone. Yamaha YZF R1 35’23.017

    21 Jones C. Foggy Petronas Racing. Petronas FP1 35’54.181

    22 Battaini F. Kawasaki Bertocchi. Kawasaki ZX10R 35’56.608

    La classifica della SuperBike dopo 2 giornate:

    1 T. Bayliss 75

    2 J. Toseland 74

    3 T. Corser 63

    4 A. Barros 55

    5 A. Pitt 45

    6 N. Haga 42

    7 R. Rolfo 32

    8 M. Fabrizio 25

    9 R. Xaus 24

    10 F. Nieto 19

    11 L. Lanzi 15

    12 Y. Kagayama 14

    13 N. Abe 14

    14 C. Walker 12

    15 K. Muggeridge 11

    16 P. Chili 10

    17 M. Borciani 9

    18 M. Neukirchner 9

    19 R. Laconi 6

    20 S. Martin 3

    21 S. Gimbert 3