Superclassifica di Derapate: atto IV San Marino

dopo ogni GP stileremo una classifica dei peggiori otto, assegnando loro i punteggi classici della Formula

da , il

    Superclassifica di Derapate: atto IV San Marino

    Eccoci puntuali con l’atteso appuntamento della Superclassifica. Ricordiamo brevemente il regolamento: dopo ogni GP stiliamo una classifica dei peggiori otto, assegnando loro i punteggi classici della Formula. Questi punteggi concorreranno al formare una classifica generale che a fine anno premierà il “peggiore” della stagione. Inoltre, tra una corsa e l’altra, i lettori con i loro commenti possono modificare le posizioni della classifica. Per cui commentate e fateci sapere le vostre opinioni!

    Vincitore. Yuji Ide. Forse non meritava di vincere. Ma con molta probabilità questo sarà stato il suo ULTIMO Gran Premio di Formula 1. Per cui, come tutti i fuoriclasse, anche lui è giusto che lasci da vincente. Le sue uscite di pista non si contano neanche più e i suoi distacchi abissali non fanno neanche più notizia. Ma la novità assoluta con la quale si congeda e saluta gli appassionati è un tentativo di OMICIDIO (e c’è poco da scherzarci) ai danni di un malcapitato Albers. Per saperne di più chiedere direttamente al pilota Midland: letteralmente imbestialito. Fortunatamente esce illeso dalla sua auto dopo che ha rotolato per più volte nella sabbia a causa del tamponamento effettuato dal giapponese. La corsa era iniziata da 4/5 curve.

    Secondo. Team Honda. Solo uno strepitoso Ide riesce a toglier loro il primato in questa Superclassifica. Prima di tutto SBAGLIANO strategia per la gara e buttano via le loro speranze di podio.

    Poi mettono in scena uno SKETCH d’altri tempi alla fermata box. Nell’ordine: il capo meccanico alza la paletta troppo presto, l’incolpevole Button riparte a razzo ma il bocchettone del serbatoio è ancora attaccato! Il capo meccanico – sempre lui – tenta allora di far mangiare il leccalecca (così si chiama in gergo la paletta) al suo pilota. Vedendo che l’inglese non ha nessuna intenzione di fermarsi il meccanico prova, infine, a decapitarlo ma non riesce neanche lì. Quando Jenson si ferma perché capisce che qualcosa non è andata per il verso giusto, è già riuscito a tranciare il tubo della benzina ed a stendere un paio di meccanici che lavoravano sulla sua macchina!

    Terzo. Seconda Renault. Tanto per cambiare. Quando la Renault combina dei casini tocca sempre a FISICHELLA pagarne le conseguenze. In qualifica sbagliano i conti e il nostro pilota si ritrova 11°. Questo vuole dire, nel GP di San Marino, essere già fuori da tutto. I sorpassi non si possono fare e solo una spettacolare partenza potrebbe far arrivare Fisico nelle prime posizioni. Questo non accade e alla fine prende un punticino che serve solo a far capire che anche quest’anno è già FUORI dalla lotta al titolo.

    Quarto. Team Toyota. Sono risprofondati nell’ANONIMATO dal quale erano venuti! Questa doveva essere la corsa delle conferme ed, invece, è stata un’altra gara alla “chi l’ha visto”. Trulli continua a RIMANDARE il suo esordio stagionale. Ralf non prende neanche un punto.

    Quinto. Team McLaren. Ad Imola ci si aspettavano RISPOSTE convincenti da Ferrari e McLaren. Se quelli di Maranello hanno fatto la loro parte, il team di Dennis si è comportato esattamente come farebbe una scuderia che non lotterà mai per il vertice! La cosa più ASSURDA è che loro si dicono addirittura soddisfatti. E intanto la Renault allunga…

    Sesto. Kimi Raikkonen. Non ha particolari colpe e può far leva persino su tutte le SCUSANTI del caso: prima fra tutte quella che, se ad Imola finisci nel traffico, lì ci resti. Ma se guardiamo che per tutto il week-end è stato dietro a quel sopravvalutato di MONTOYA, non possiamo certo fargli i complimenti!

    Settimo. Christian Klien. Alla vigilia di questo Gran Premio alla Red Bull lo hanno strigliato ben bene perché si aspettavano che BATTESSE con regolarità Coulthard e dimostrasse di essere un pilota sul quale continuare a scommettere. Lui, per ripagare la fiducia ha deciso di essere ELIMINATO già nella prima fase delle qualifiche e di farsi superare da Liuzzi con la “sfigata” Toro Rosso.

    Ottavo. Flavio Briatore. Avete notato? Sarà la bella VITA o il fatto che già da tempo è entrato nel GIRO buono… Fatto sta che oltre al conto in banca sta lievitando anche il suo GIRO VITA!

    E intanto, pur di non ammettere di essere stato beffato, dice che è contento così e che va bene per la Formula 1, per lo spettacolo e.. anche per la Renault. In effetti a lui può anche andar bene così, ma siamo proprio curiosi di vedere cosa dirà se la Ferrari continuerà con la sua rimonta!

    Classifica del GP di San Marino

    Yuji Ide 10

    Team Honda 8

    Seconda Renault 6

    Team Toyota 5

    Team McLaren 4

    Kimi Raikkonen 3

    Christian Klien 2

    Flavio Briatore 1

    Superclassifica dopo 4 gare:

    01. Yuji Ide – 26

    02. Seconda Renault – 19

    03. Felipe Massa – 16

    04. Team McLaren – 12

    05. Team Honda – 11

    05. Team Toyota – 11

    07. Motore Ferrari – 10

    07. Juan Pablo Montoya – 10

    09. Rubens Barrichello – 8

    10. Team Ferrari – 8

    11. Michael Schumacher – 5

    11. Gianfranco Mazzoni – 5

    13. Motore Cosworth – 4

    14. Kimi Raikkonen – 3

    14. Christian Klien 3

    16. Jenson Button – 2

    17. Sauber BMW – 1

    17. Team Red Bull – 1

    17. Flavio Briatore – 1