Supersport Donington 2013, Sam Lowes mostro della qualifica nel Gran Premio D’Inghilterra [FOTO]

da , il

    It’s Show time! O per meglio dire Shower Time, visto che piove e tira vento, clima tutt’altro che estraneo a Donington Park. Non che cambiando il circuito cambi la situazione, il BSB (British SuperBike) è famigerato per avere più gare sul bagnato che sull’asciutto. E adesso hanno anche tolto gli aiuti elettronici… Tornando a noi, è ora di Mondiale Supersport, su una pista che sulla carta potrebbe vedere davanti le MV del Team Parkin Go, mentre Sam Lowes punta a difendere la Leadership del mondiale. Nelle libere di stamattina è stato Sofouglu il più veloce, desideroso di riscatto per ciò che è successo a Monza, seguito da un ottimo Zanetti e da un altrettanto grande De Rosa, che provano a replicare i buoni (soprattutto per Lorenzo) risultati del round Italiano. Cosa succederà? Ve lo diciamo noi, ovviamente LIVE! su Derapate.it!

    Guarda anche:

    Donington – FIM Supersport World Championship – Qualifying 1

    1. Sam Lowes (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 1’43.642

    2. Kenan Sofuoglu (MAHI Racing Team India) Kawasaki ZX-6R 1’44.758

    3. Mathew Scholtz (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 1’45.294

    4. Gabor Talmacsi (Prorace) Honda CBR600RR 1’45.309

    5. Jack Kennedy (Rivamoto) Honda CBR600RR 1’45.718

    6. Christian Iddon (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 1’45.770

    7. Kev Coghlan (Kawasaki DMC-Lorenzini Team) Kawasaki ZX-6R 1’45.873

    8. Raffaele De Rosa (Team Lorini) Honda CBR600RR 1’46.133

    9. Andrea Antonelli (Team Goeleven) Kawasaki ZX-6R 1’46.141

    10. Alex Baldolini (Suriano Racing Team) Suzuki GSX-R600 1’46.228

    11. Vladimir Leonov (Yakhnich Motorsport) Yamaha YZF R6 1’47.006

    12. Luca Marconi (PTR Honda) Honda CBR600RR 1’47.089

    13. Massimo Roccoli (Team Pata by Martini) Yamaha YZF R6 1’47.223

    14. Riccardo Russo (Puccetti Racing Kawasaki) Kawasaki ZX-6R 1’47.259

    15. Roberto Rolfo (ParkinGo MV Agusta Corse) MV Agusta F3 675 1’47.292

    16. David Linortner (Team Honda PTR) Honda CBR600RR 1’47.432

    17. Luca Scassa (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 1’47.523

    18. Billy McConnell (Smiths Triumph) Triumph Daytona 675 1’47.841

    19. Balazs Nemeth (Complus SMS Racing) Honda CBR600RR 1’48.153

    20. Vladimir Ivanov (Kawasaki DMC-Lorenzini Team) Kawasaki ZX-6R 1’48.351

    21. Sheridan Morais (PTR Honda) Honda CBR600RR 1’48.487

    22. Florian Marino (Kawasaki Intermoto Ponyexpres) Kawasaki ZX-6R 1’49.032

    23. Riccardo Cecchini (Team Lorini) Honda CBR600RR 1’49.062

    24. Imre Toth (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 1’49.069

    25. Alex Schacht (Racing Team Toth) Honda CBR600RR 1’49.875

    26. Glen Richards (Smiths Triumph) Triumph Daytona 675 1’51.392

    27. Tony Coveña (Nito Racing) Kawasaki ZX-6R 1’51.600

    28. Nacho Calero Perez (Honda PTR) Honda CBR600RR 1’52.149

    29. Mitchell Carr (AARK Racing) Triumph 675 R 1’53.288

    30. Matt Davies (Team Honda PTR) Honda CBR600RR 1’55.300

    31. Lorenzo Zanetti (Pata Honda World Supersport) Honda CBR600RR 1’55.373

    32. Sam Hornsey (RLR Motorsports) Suzuki GSX-R600 1’57.397

    33. Yves Polzer (Team MRC Austria) Honda CBR600RR 1’58.829

    sam_lowes_fp1_monza_2013

    ORE 15:30 BANDIERA A SCACCHI! Ultimi minuti di fuoco come al solito, risboccia Sam Lowes che in 1’43.642 porta a casa la prima qualifica della Supersport. Seguono Sofouglu e Scholtz con ben un secondo di distacco dall’Inglese. La classifica finale qui sopra.

    ORE 15:25 La situazione sembra migliorare, si inziano a vedere tempi in linea con qualcosa dell’anno scorso. Comanda sempre Talmacsi in 1’46.825, mentre si è svegliato Sofouglu che segue a poco piu di un decimo. Coghlan scavalca De Rosa per la prima fila ipotetica, seconda fila composta appunto da Raffaele, Iddon e Luca Scassa su Kawasaki

    ORE 15:15 Gaibor Talmacsi si riprende la pole scendendo sotto l’1’50 con un 1’48.466. Seguono Scholtz, Coghlan e Kennedy, tutti sull’1’50.

    ORE 15:00 Ed è Vladimir Leonov del team Yamaha russo a portarsi in testa alla classifica dei tempi con il suo 1’51.478, in un clima invernale con 8° gradi di temperatura e pioggia a gogo. Talmacsi tiene la seconda posizione, con al seguito Nemeth, Ivanov e Rolfo.

    ORE 14:45 BANDIERA VERDE! Con un ora di ritardo sulla tabella di marcia per problemi al circuito non meglio specificati parte la Supersport. I primi tempi vedono Gaibor Talmacsi, ex iridato 125 mondiale, davanti a Coghlan e Robby Rolfo. Seguono Iddon, Linortner e Antonelli. Altri piloti ancora restii a scendere in pista visto il tempo non proprio amichevole