Team Ducati : pronti per Motegi

da , il

    Team Ducati : pronti per Motegi

    Dopo il week-end australiano che ha lasciato l’amaro in bocca in casa Ducati, spegnendo forse definitivamente le speranze del titolo mondiale, la casa italiana si presenta sul circuito Giapponese di Motegi convinta dei propri mezzi. Forte della competitività delle proprie moto in questo finale di gara e potendo contare sulle statistiche dello scorso anno, che hanno visto Loris Capirossi e la sua desmosedici dominare sul circuito di casa dei mostri a due ruote giapponesi.

    Loris Capirossi, vittorioso nel 2005, assicura :

    “Detesto le gare come quella dello scorso weekend, in cui il meteo decide tutto: per questo non vedo l’ora di tornare in sella in Giappone, dove spero in una gara ‘normale’. Per Ducati vincere in Giappone è stata un’esperienza incredibile, un risultato davvero fantastico per tutte le persone coinvolte in questo progetto. Guardando allo scorso anno, posso dire che quella di Motegi è stata una delle gare più facili perché la nostra moto e le nostre gomme lavoravano davvero bene su quel tracciato. Li occorre molta potenza per uscire bene delle curve lente e il motore Ducati ne ha sempre avuta in abbondanza.” “Faremo del nostro meglio per vincere anche questa volta, ma dobbiamo vedere come andranno le cose. Stessa cosa vale per il Campionato, aspettiamo e vediamo cosa succederà. Motegi è anche la gara di casa della Bridgestone, quindi vogliamo dare il massimo per regalare loro un altro buon risultato. I loro pneumatici lavorano bene a Motegi, in piega sono eccezionali. In questo i tecnici seguono anche le mie indicazioni, basate sul mio stile di guida.”

    Sete Gibernau, suo compagno di squadra, ha dichiarato :

    Non vedo l’ora di essere a Motegi: voglio vincere e sento che ci siamo vicini. La squadra sta lavorando bene e la Bridgestone ci fornisce ottime coperture. Anche se la pista giapponese non mi è mai piaciuta più di tanto, non vedo l’ora di esserci per potermi rifare della gara di domenica scorsa. Chiederò consigli a Loris, che lì è molto veloce. Ducati e Bridgestone sono una coppia vincente a Motegi, quindi stavolta spero di ‘digerire’ meglio la pista che non e’ una delle mie preferite. Fatico a trovare il mio ritmo, mi sembra noiosa e questo non mi aiuta perché per essere davvero veloce devo divertirmi mentre guido. Inoltre è un tracciato molto stop-and-go quindi non riesco mai a usare il pneumatico anteriore come vorrei. Spero che Ducati e Bridgestone mi diano una mano per trovare un buon passo per la gara. In fine dei conti, ho anche fatto delle discrete gare a Motegi e una volta ho lottato per il podio: mi manca solo un risultato che mi faccia cambiare idea sul tracciato giapponese.