Terremoto in Emilia: danni nella patria dei motori

Terremoto in Emilia: danni anche alla struttura della Fondtech, importante riferimento mondiale nel campo dello sviluppo aerodinamico

da , il

    Terremoto in Emilia: danni nella patria dei motori

    Il terremoto dei giorni scorsi in Emilia Romagna non ha risparmiato neppure la FondTech. L’azienda fondata nel 1993 dall’ingegnere aerodinamico Jean-Claude Migeot assieme a Gabriele Rumi, già proprietario della Fondmetal, è famosa nel mondo dei motori per il lavoro che svolge a supporto delle più importanti case automobilistiche mondiali in termini di progettazione e sviluppo aerodinamico tramite la propria galleria del vento e le simulazioni al computer. Nel corso del tempo ha collaborato con Mercedes-AMG per i campionati DTM, ITC e FIA GT, Audi Sport per Le Mans e American Le Mans Series, Minardi, Renault, Benetton e Tyrrell per la Formula 1. La struttura, situata a Casumaro di Cento in provincia di Ferrara, occupa un’area coperta di 2100 metri quadri. Il sisma ha portato gravi danni. I dipendenti adesso rischiano di perdere il lavoro.

    Galleria del vento danneggiata dal terremoto

    I venti secondi di scosse sismiche che si sono scatenati nella notte di sabato scorso hanno recato importanti danni anche alla struttura della Fondtech. La galleria del vento dell’ingegner Jean-Claude Migeot ha dovuto interrompere il proprio lavoro. Inevitabile, soprattutto quando si ha a che fare con strumenti che fanno della precisione il loro principale motivo di esistenza. La priorità in questo momento, però, è un’altra: c’è da mettere in sicurezza l’intero capannone che, sebbene abbia solo vent’anni di vita, non ha risposto in modo ottimale alle sollecitazioni del terremoto.

    Terremoto in Emilia: alla Fondtech in 50 senza lavoro

    Quando, a seguito di un terremoto, non c’è – fortunatamente – da fare la macabra conta dei morti e dei feriti, c’è da far ripartire la normale vita. Impegnati nella galleria del vento della Fondtech ci sono una cinquantina di persone che, oltre ad aver perso il lavoro, si trovano senza una abitazione sicura. Migeot è famoso per il suo interessante lavoro aerodinamico negli anni ’80 con intuizioni quali i primi diffusori soffiati in Renault e l’ala anteriore rialzata che compare sulla Tyrrell del 1990. Come dimenticare, inoltre, la controversa e fallimentare Ferrari F92A con il doppio fondo? Attualmente la sua azienda pare stesse lavorando, tra i vari progetti, al DTM con la Mercedes ed alla Formula 1 con la Caterham.