Test Barcellona, acuto di Trulli

Diciotto vetture in pista tutte guidate dai piloti titolari: per essere una giornata di test il pubblico non ha avuto proprio da lamentarsi

da , il

    Test Barcellona, acuto di Trulli

    Diciotto vetture in pista tutte guidate dai piloti titolari: per essere una giornata di test il pubblico non ha avuto proprio da lamentarsi. Il miglior tempo è stato segnato da Trulli, ma tutti gli osservati speciali sono lì davanti.

    Grande prova per Jarno che, dopo aver smaltito definitivamente i problemi di salute, ha ricominciato alla grande il suo lavoro con la Toyota. Toyota che, grazie anche al ritrovato feeling con le Bridgestone, sta riprendendo il suo cammino verso la tanto anelata competitività.

    Conferme positive per le coperture giapponesi arrivano anche dal terzo tempo di Schumacher che, però, in mattinata ha rotto un altro motore. In Ferrari rassicurano dicendo che si trattava di un vecchio propulsore, i dubbi però iniziano a lasciare spazio alla preoccupazione.

    Il secondo di giornata è Fernando Alonso che è ancora davanti nonostante abbia subito ulteriori noie elettriche . Noie che comunque non hanno allarmato il team.

    Anche la McLaren ha segnato tempi buoni, con il quarto posto di Raikkonen. La Honda, invece, non è stata premiata con esaltanti riscontri cronometrici ma può consolarsi avendo proficuamente provato il passo della vettura.

    Note meno liete ancora per BMW, Williams e Red Bull che hanno accusato ancora problemi di affidabilità.

    Tempi della giornata

    01. Jarno Trulli – Toyota – 1’14.522 – 81 giri

    02. Fernando Alonso – Renault – +0.010 – 106 giri

    03. Michael Schumacher – Ferrari – +0.189 – 94 giri

    04. Kimi Raikkonen – McLaren Mercedes – +0.377 – 93 giri

    05. Nick Heidfeld – BMW Sauber – +0.418 – 66 giri

    06. Giancarlo Fisichella – Renault – +0.583 – 112 giri

    07. Nico Rosberg – Williams Cosworth – +0.687 – 82 giri

    08. Jenson Button – Honda – +0.770 – 150 giri

    09. Christian Klien – Red Bull Ferrari – +0.777 – 101 giri

    10. David Coulthard – Red Bull Ferrari – +0.825 – 101 giri

    11. Rubens Barrichello – Honda – +0.866 – 133 giri

    12. Ralf Schumacher – Toyota – +0.888 – 73 giri

    13. Jacques Villeneuve – BMW Sauber – +1.025 – 97 giri

    14. Juan Pablo Montoya – McLaren Mercedes – +1.164 – 103 giri

    15. Felipe Massa – Ferrari – +1.205 – 86 giri

    16. Mark Webber – Williams Cosworth – +1.497 – 108 giri

    17. Scott Speed – Toro Rosso Cosworth – +2.077 – 102 giri

    18. Takuma Sato – Super Aguri Honda – +5.304 – 22 giri