Test F1 Barcellona 2013, 1a giornata: Rosberg piazza la zampata, Alonso c’è [FOTO]

da , il

    Nico Rosberg è il più veloce al termine della prima giornata di test sul circuito di Montmelo, a Barcellona. Dopo una mattinata travagliata, con pochi giri all’attivo, il tedesco ha recuperato il tempo perso al pomeriggio, con diversi long run e il miglior giro nelle battute conclusive delle prove. Alle sue spalle c’è Raikkonen, poi Alonso, il più attivo tra gli 11 piloti impegnati oggi. Centodieci giri per lo spagnolo, concentrato sulla valutazione delle gomme dure. I tempi nei long run fanno ben sperare, mentre è il rapido decadimento delle gomme Pirelli l’elemento distintivo per tutti. Domani si replica con la seconda delle quattro giornate di test, sempre in diretta su Derapate.it

    CLASSIFICA TEMPI TEST BARCELLONA 2013

    1. Rosberg – 1’22″616 (54 giri)

    2. Raikkonen +0.007 (44)

    3. Alonso +0.33 (110)

    4. Vettel +0.34 (66)

    5. Maldonado +1.1 (86)

    6. Ricciardo +1.2 (73)

    7. Perez +1.5 (77)

    8. Di Resta +1.52 (82)

    9. Gutierrez +2.5 (68)

    10. Pic +4.1 (65)

    11. Chilton +4.9 (49)

    16:50 – Confermata l’illegalità degli scarichi Williams e Caterham. Dovranno modificare il layout perché quello attuale è in grado di alterare il flusso dei gas, contravvenendo al regolamento.

    16:42 – Ultimi fuochi d’artificio. Quando sembrava che tutti dovessero concludere il turno di prove con simulazioni di long run, arriva il miglior tempo di Rosberg: 1’22″616 con gomme medie. Risponde Raikkonen, secondo a 7 millesimi con la stessa mescola. Al 100mo giro della giornata, anche Alonso scende sotto l’1’23″, realizzando 1’22″952. Terza posizione a 3 decimi.

    16:36 - Alonso prosegue con l’ennesimo long run, il terzo del pomeriggio, completando l’11mo giro in successione. Dopo l’1’23″8 iniziale lo spagnolo trova un ritmo stabile sul piede del 1’27″ alto. Un po’ per tutti è evidente il drop off delle gomme dopo il primo giro. C’è stato anche chi ha provato a fare un giro molto lento per far riposare la gomma, ma il decadimento è proseguito inesorabile.

    Difficile da interpretare la sequenza di quattro giri da metronomo per Raikkonen: 1’23″6, 1’23″7, 1’23″6, 1’23″9.

    16:15 - Vettel, con gomme medie, è il primo a scendere sotto il muro del 1’23″. Il nuovo riferimento è 1’22″965. Il pilota della Red Bull prosegue con sei giri tra 1’23″7 e 1’26″0.

    Chi non brilla nei long run è la McLaren di Perez, incapace di girare con un ritmo costante. In 13 giri passa da 1’27″3 a 1’31″4.

    16:10 - Stamane, tra i dettagli più interessanti della Williams FW35 avevamo segnalato gli scarichi semi-Coanda con un collegamento tra le estremità del condotto, chiaramente pensato per variare l’andamento dei gas di scarico e deviarli sul fondo. A quanto pare, dalle news che arrivano da Barcellona, la Fia – nella persona di Charlie Whiting – sarebbe intenzionata a proibire il layout, sebbene non ci sia al momento alcuna pronuncia ufficiale. Stessa sorte toccherebbe alla soluzione della Caterham.

    scarichi FW35

    15:55 - Rosberg porta a termine uno stint da 15 giri con gomme dure e i tempi sono molto costanti, sebbene non confrontabili con la media di 1’26″9 di Alonso. Il tedesco si attesta sul piede del 1’28″7, iniziando la sequenza a 1’24″0 e chiudendo con 1’29″7.

    Prove di durata ancora con gomme dure anche per Alonso. La media su dieci giri è di 1’27″1.

    15:35 - Dopo i problemi tecnici avuti al mattino, Nico Rosberg torna in pista e con 1’24″0 ottiene il suo miglior tempo di giornata, che gli vale la sesta posizione a 9 decimi da Vettel.

    15:25 – Alonso ha terminato il long run. Dodici giri con gomme dure, iniziati a 1’23″6 e conclusi a 1’30″6. Escludendo l’ultimo passaggio, la media del ferrarista si attesta su 1’26″9, con un decadimento delle prestazioni immediato dopo il primo giro veloce, per poi stabilizzarsi sul ritmo del 1’27″. Al contrario, Perez – autore di 15 giri con gomme medie – firma un passo da 1’29″8. Il decadimento dopo il primo giro a 1’28″3 è stato più contenuto rispetto ad Alonso ed escludendo un passaggio molto lento, da 1’35″7, la media generale è di 1.29″4.

    15:15 – Al momento sono impegnati in un long run sia Alonso che Perez, mentre Vettel ha fatto una sequenza di soli 5 giri, non indicativa.

    14:53 - Seconda bandiera rossa della giornata. Prove interrotte. E’ Pic a essersi fermato.

    14:50 - Raikkonen migliora il proprio tempo firmando 1’23″125; passando all’analisi dei giri in sequenza con gomme medie, Perez compie 5 passaggi sul 1’26″ basso, Vettel sempre 5 giri e una media di 1’26″5. Alonso fa 7 giri con un progressivo calare del ritmo: parte a 1’23″9 per chiudere a 1’29″1; il degrado sulle gomme si è avvertito tornata dopo tornata. Vedremo se il fenomeno si replicherà anche nei prossimi stint.

    14:24 - Fernando Alonso è il primo a tornare in pista dopo la pausa. Oggi pomeriggio assisteremo anche alle simulazioni di long run più o meno ampi, dai quali si ricaveranno indicazioni più attendibili di quanto non lo siano i tempi assoluti.

    14:00 – Riapre la pit-lane al Montmelo, inizia il turno pomeridiano dei test. Nessuno in pista, così ne approfittiamo per ammirare l’opera di miniaturizzazione fatta dalla Williams al retrotreno.

    williams fw35 (2)

    13:00 - Migliora ancora Vettel, autore di 1’23″046. Un’ora di pausa, si ripartirà alle 14:00.

    12:35 - Quando mancano 25 minuti alla chiusura della sessione mattutina dei test a Barcellona, Sebastian Vettel ritocca il tempo di Raikkonen, con il nuovo riferimento fissato a 1’23″290 e gomme dure.

    12:25 - Pronta replica al tempo di Raikkonen da parte di Alonso. Stesse gomme (dure), il ferrarista è a 55 millesimi di ritardo.

    12:15 – Altro avvicendamento in prima posizione. Vettel realizza 1’24″039, ma è Raikkonen a scrivere un tempo molto interessante. Il finlandese fa 1’23″571 dopo 13 giri, con gomme dure, mentre Vettel ha montato gomme medie. Dure anche per Perez.

    11:55 - Fa capolino in testa Fernando Alonso: 1’24″1 al 31mo giro con gomme dure. L’asturiano viene scavalcato da Di Resta, 18 millesimi più rapido.

    11:45 - Al termine di uno stint di sei giri con gomme dure, Ricciardo risale in quarta posizione. Pochi giri per trarre indicazioni utili sul passo dell’australiano.

    Tornando alle vicende Force India, circolano voci di Sutil pronto a garantire 8 milioni di euro per avere il sedile sulla VJM06.

    11:35 - Alonso migliora il proprio tempo, segnando 1’26″538 che gli vale la quarta posizione. L’asturiano ha all’attivo finora 26 giri, secondo solo a Maldonado (30). Anche Ricciardo migliora e con gomme dure fa 1’27″1.

    11:30 – Appena scesa in pista, la Williams FW35 si fa subito notare per curiosità tecniche. Lo scorso anno fu la McLaren a introdurre un sistema per parzializzare la ventilazione dei dischi e sfruttare il calore in funzione di un miglior riscaldamento delle gomme, con i cerchi provvisti di aperture per evacuare il calore. La Williams sfoggia invece dei dadi delle ruote aperti. Sono collegati allo smaltimento del calore dei dischi?

    williams fw35 bullone ruote

    11:20 - Nuovamente bandiera verde in pista, con Perez che segna il primo tempo cronometrato: 1’28″062, migliorato al secondo passaggio fino a 1’24″758. Seconda posizione a 238 millesimi. Terzo giro lanciato e la McLaren va in testa.

    I tempi dei primi sono stati ottenuti con gomme medie e comunque siamo distanti dal 1’23″2 di Vettel al primo giorno di test a Barcellona nel 2012.

    11:11 - Prima bandiera rossa delle prove a Barcellona. Dovrebbe trattarsi di Gutierrez con la Sauber, fermo alla chicane della curva 7. Proprio sulla monoposto elvetica sono apparse le orecchie in stile Lotus ai lati dell’airscope, in funzione del Drs passivo.

    gutierrez sauber barcellona (2)

    Fonte foto: Formula1.com

    10:55 - Scende in pista Sebastian Vettel, dopo una lunga pausa all’interno dei box. Tra le novità da segnalare ci sono nuovi profili orizzontali sulle pance della McLaren, mentre la Red Bull conferma di aver mantenuto una certa flessibilità dell’ala anteriore (foto nella gallery; ndr) rispettando i parametri più rigidi imposti dalla Fia. Sempre in tema di alettoni, la Mercedes sfoggia quello nuovo di Jerez, con cinque gradini tra profilo principale e flap secondario.

    sergio perez mclaren barcellona

    10:40 - Ecco ripresi da vicino i turning vanes della Ferrari F138 aperti. Non siamo ancora alla soluzione della McLaren, con tre branchie, ma è già un’evoluzione di quanto visto a Jerez. Si intravede anche la feritoia sotto al muso, al momento accreditata di svolgere funzioni di raffreddamento per l’abitacolo e i componenti elettronici interni al cockpit. Non è da escludere, tuttavia, uno sviluppo che vada a completarsi con gli sfoghi d’aria ai lati dell’abitacolo, montati da Massa nelle prime prove di Jerez.

    turning vanes ferrari barcellona

    10:20 - In Force India oggi e domani tocca a Paul Di Resta proseguire lo sviluppo della monoposto, mentre giovedì tornerà al volante Adrian Sutil, in ballottaggio con Jules Bianchi, impegnato nella giornata conclusiva di venerdì.

    Guardando la tabella dei tempi, Maldonado e Ricciardo sono i due con più giri all’attivo, rispettivamente 14 e 13 tornate.

    10:15 - Osservando la nuova Williams FW35 sono due gli elementi che maggiormente colpiscono. Al retrotreno, grazie alla scatola del cambio molto compatta e bassa c’è una rastremazione notevole dell’area davanti all’alettone posteriore; quanto agli scarichi, invece, sembra volersi sfruttare il concetto anticipato dalla Caterham e Ferrari a Jerez, senza inserire tuttavia dei profili alari nei condotti. Questi ultimi hanno l’apertura superiore divisa a metà con l’elemento di congiunzione a svolgere parzialmente il compito di deviatore dei flussi verso il fondo piatto.

    scarichi FW35

    9:30 - I piloti attesi in pista nella prima giornata sono Gutierrez, Alonso, Chilton, Vettel, Perez, Di Resta, Maldonado, Pic, Raikkonen, Ricciardo e Rosberg. Il primo tempo cronometrato delle prove viene fatto segnare da Ricciardo, autore di 1’45″2. Alonso gira a velocità costante con dei sensori sulla F138, tempo di 1’37″5.

    Per capire quanto si sia distanti da prestazioni accettabili, lo scorso anno il miglior tempo di Raikkonen fu sul piede del 1’22″.

    9:15 - Ecco le prime immagini della Williams FW35. Muso alto con vanity panel e i turning vanes nella parte inferiore molto pronunciati. Al pari della Ferrari, il team inglese propone dei piloncini di sostegno dell’ala fin sul bordo più avanzato del musetto. Lo schema delle sospensioni resta fedele al push-rod anteriore e pull-rod dietro. Le pance sono decisamente scavate nella parte inferiore, con i profili verticali prevedibilmente da completare con un collegamento orizzontale al cockpit.

    9:00 – Fernando Alonso inizia il suo 2013 a bordo della F138 con il consueto installation lap, sfoggiando anche un nuovo sponsor. La Ups (corriere espresso internazionale) ha preso il posto che lo scorso anno era della Acer, con il marchio ben in vista sui condotti degli scarichi semi-coanda.

    Ma c’è anche un’altra importantissima novità a Barcellona: la presentazione della Williams FW35. A breve, tutte le immagini della monoposto oggi affidata a Pastor Maldonado.

    alonso ferrari test barcellona

    Fonte foto: Twitter

    TUTTE LE FOTO DELLA PRIMA SESSIONE DI TEST A JEREZ