Test F1 in Bahrain: meteo infernale

Le condizioni meteo inclementi fermano i test della Formula 1 in Bahrain

da , il

    Diventa sempre più drammaticamente complicata la situazione meteo in Bahrain e sulla capitale Manama per i team di Formula 1 Ferrari, Toyota e BMW Sauber. Nella giornata di ieri, a causa della solita tempesta di sabbia, i piloti sono a malapena riusciti ad effettuare un giro di installazione. Il danno è gravissimo se si considera l’enorme mole di lavoro arretrata ed i pochissimi giorni di test a disposizione.

    MALTEMPO. Sempre peggio.Mercoledì era stato possibile almeno effettuare una ventina di tornate. Ieri Raikkonen, Trulli e Kubica si sono limitati ad un solo giro di installazione. Dopodiché la pista è stata battezzata impraticabile ed è rimasta off limits nell’intera giornata anche per l’impossibilità di far decollare gli elicotteri di soccorso.

    TEMPO SPRECATO. E’ lapidario il comunicato Ferrari che definisce giorni sprecati quelli passati in Bahrain a scrutare il cielo anziché girare in pista. Le occasioni per riprendere il lavoro, fanno notare da Maranello, si riducono a meno di una dozzina ed anche per i prossimi giorni non si intravedono grossi margini di miglioramento. La situazione ha dei toni paradossali se si considera che i tre team si erano diretti in Medio Oriente per scongiurare il pericolo maltempo che sta attanagliando la vecchia Europa. Sul circuito di Jerez, però, i rivali si godono sole e pista in perfette condizioni.

    TRULLI. Tra i più delusi per la situazione spiccano Kimi Raikkonen e Jarno Trulli. I due, a differenza di Kubica e dei compagni di squadra Massa e Glock, non hanno ancora mai potuto girare in condizioni ottimali e la tempesta di sabbia ha tolto loro l’ennesima occasione buona per conoscere la vettura. A parlare è il pescarese:“Non avevo mai visto una tempesta nel deserto prima d’ora ed è stata una nuova esperienza per me. Ho fatto un giro al mattino e mi sono reso conto che la pista era coperta di sabbia. In Portogallo - ha ricordato sconsolato l’italiano – il freddo e l’acqua mi avevo altrettanto impedito di compiere una vera sessione di test”