Test F1 Magny Cours 2012, Mercedes con nuovi scarichi e super-Drs

da , il

    Test F1 Magny Cours 2012, Mercedes con nuovi scarichi e super-Drs

    Sono iniziati stamane a Magny-Cours i test riservati ai giovani piloti. Sull’asfalto del circuito francese, che torna a ospitare della Formula 1 dopo 4 anni – e con il punto interrogativo del Gran Premio di Francia -, le protagoniste saranno Ferrari, Force India e Mercedes. Dopo Magny-Cours ci sarà ancora spazio per testare le giovani promesse ad Abu Dhabi, al termine del mondiale 2012.

    Sulla F2012 oggi e giovedì salirà Jules Bianchi, attualmente terzo pilota Force India ma sotto contratto con Maranello, mentre domani sarà la volta di Davide Rigon. La Force India vedrà il rivale di Davide Valsecchi nel campionato di GP2, Luiz Razia, al volante nella giornata odierna, domani ci sarà Bianchi – che sarà l’unico pilota a provare per l’intera tre giorni – e giovedì Rodolfo Gonzales.

    Infine, la Mercedes. E sulla monoposto di Brackley sono puntati gli occhi dei tecnici. Sam Bird proverà oggi e domani, mentre non è stato confermato ancora chi guiderà la W03 giovedì.

    Proprio la monoposto anglo-tedesca è la delusione più grande del mondiale 2012, con i problemi di usura delle gomme posteriori mai risolti. Stamane scenderà in pista una versione rivista nella zona degli scarichi della monoposto che sta limitando pesantemente le ambizioni di Rosberg e Schumacher, costretti a fare due pit-stop nel Gran Premio d’Italia a Monza, con il risultato finale di un sesto posto per il sette volte campione del mondo e il settimo per il vincitore del Gran Premio di Cina.

    La conformazione degli scarichi seguirà la strada percorsa da Red Bull, McLaren, Sauber e Ferrari, con l’obiettivo di garantire un maggior carico aerodinamico nelle curve lente e contribuire a gestire meglio le coperture Pirelli. Abbiamo già spiegato l’effetto Coanda, quello per cui si cerca di indirizzare i gas di scarico facendoli “aderire” alla carrozzeria per farli poi soffiare nei canali esterni del diffusore, vicino alle ruote. «Crediamo che sia piuttosto influente nella trazione sulle curve lente. L’effetto degli scarichi è più importante alle basse velocità che alle alte, e dà anche il bilanciamento che serve per le gomme posteriori», ha spiegato Ross Brawn.

    Ma non si fermano qui le novità Mercedes, visto che si proverà anche il sistema di super-Drs della Lotus, una conferma ulteriore, come avevamo già annunciato, che il dispositivo funziona e dà benefici indipendentemente dall’attivazione del Drs.