Test, la Ferrari è al Mugello

da , il

    Test, la Ferrari è al Mugello

    Con gli altri team divisi tra Spagna e, soprattutto, Inghilterra, la Ferrari ha preferito restare tra le mura di casa al Mugello. Nel circuito toscano due giorni di test per sviluppare a 360° la monoposto in vista del rush finale.

    Nel primo giorno sono scesi in pista Michael Schumacher e Marc Gené. Per i due prove di pneumatici e novità aerodinamiche e meccaniche. Il tedesco ha compiuto 57 giri con il miglior tempo 1’21.362. Più assiduo lo spagnolo che compie 111 tornate ma non va oltre 1’22.510.

    Il secondo giorno Badoer affianca Schumacher. Per Michael 98 giri con il migliore in 1’20″366. L’italiano, invece, concentrato soprattutto sulle gomme, ha percorso 148 tornate, la più rapida in 1’22″355.

    A Fiorano, intanto, Massa ha collaudato le vetture che saranno utilizzate nel prossimo GP.

    Nel frattempo, la Ferrari ha ufficializzato il rinnovo con il progettista Rory Byrne per altri due anni. Il sudafricano sta assumendo ruoli sempre più lontani dalla progettazione della vettura e, con l’arrivo di Tombazis, sembra evidente che sia destinato ad assumere ancora maggiori responsabilità. L’organico completo, comunque, verrà ufficializzato solo a fine stagione e per quel giorno si saprà anche quale sarà la scelta di Ross Brawn.