Test MotoGP Valencia 2015, Jorge Lorenzo: “biscotto? avrei reagito come Valentino Rossi”

Il campione del mondo intervistato da Sky

da , il

    Jorge Lorenzo è da tre giorni il nuovo campione del mondo della MotoGP. Il maiorcano è riuscito, per soli 5 punti, a battere il compagno di box Valentino Rossi ma ancora non si placano le polemiche per un finale di stagione definito da molto come brutto e antisportivo. Il mondiale 2015, come ormai è noto, verrà ricordato negli annali come uno dei più chiacchierati e discussi di sempre ricco di veleni, polemiche e tanto nervosismo in pista e non solo. Lorenzo è tornato a parlare dopo quello che è successo in pista e lo ha fatto in una lunga intervista rilasciata ai microfoni di Sky. Ecco ciò che ha detto il nuovo campione del mondo.

    Guarda anche:

    “Nella vita uno fa delle decisioni, qualche volta giuste, qualche volta sbagliate, puoi fare bene o fare male, dipende dai punti di vista – ha spiegato Lorenzo sulla sua scelta di entrare nella ‘battaglia’ tra Valentino Rossi e Marc Marquez di Sepang – Come Valentino ha dichiarato pubblicamente la sua opinione nella conferenza stampa nel pre GP di Sepang bisogna rispettarla e bisogna anche rispettare l’idea che avevo io in quel momento. Io sono una persona sincera e ho detto la mia sulla vicenda. Io sono dell’idea che bisogna rispettare tutti i punti di vista e le opinioni di tutti perché siamo persone, non robot.” Jorge Lorenzo ha vinto il titolo dopo una stagione da protagonista nella quale ha saputo vincere ben 7 gare risultando spesso e volentieri il più veloce in pista. In molti però ricorderanno l’aiutino ricevuto per la zampata finale. Valentino Rossi, nel post-gara di Valencia, ha chiamato questo aiuto con il termine di ‘Biscotto’ e ‘Biscottone’: ” Questa è un’opinione che lui ha e bisogna rispettarla. Anche io se fossi stato in lui avrei reagito in quella maniera dopo aver perso una grande opportunità di essere campione del mondo. Valentino, come grande campione quale è per le circostanze e l’esperienza di quello che ha vissuto, ha espresso la sua opinione in modo sincero.”

    Jorge Lorenzo ha poi concluso spiegando la sua stagione: “Questo campionato è stato emozionante, una stagione difficile ed impegnativa dove è successo un po’ di tutto. In carriera ho vinto tre dei cinque titoli contro i tre piloti che per me sono i migliori del secolo: Valentino Rossi, Casey Stoner e Marc Marquez, appartenenti a tre generazioni diverse ma ugualmente fenomenali. Questo posso dirlo con orgoglio.”