Tre piloti Ferrari sul podio?

«Lasciatemi portare nella mia mente per questa giornata l’istantanea del podio, dove c’erano i miei tre piloti preferiti»

da , il

    Tre piloti Ferrari sul podio?

    «Lasciatemi portare nella mia mente per questa giornata l’istantanea del podio, dove c’erano i miei tre piloti preferiti».

    Da qui è cominciato il rumoreggiare. Da questa frase di Todt, inserita (apposta o incidentalmente?) nel comunicato ufficiale della Ferrari al termine del GP.

    Pochi minuti sono bastati affinché partissero le interpretazioni. Anzi, L’INTERPRETAZIONE.

    Secondo molti giornalisti si tratterebbe di un chiaro segnale che l’accordo tra Ferrari e Raikkonen sia già stato fatto e che quella frase sia, per così dire, scappata di bocca a Todt, rivelando in anticipo quello che sarà ufficializzato a settembre in quel di Monza.

    Proviamo, però, a fare un altro tipo di ragionamento.

    Quella frase non è uscita da un’intervista fatta in confidenza ad un giornalista malizioso. Non è stato nemmeno un rumors non confermato.

    Si tratta del comunicato ufficiale della Ferrari. Un tipo di comunicazione sicuramente controllata e solitamente molto sobria.

    Quello che voglio dire è che non può essere un caso quella frase. Non si tratta di un errore ma di un volontario tentativo di comunicare “qualcosa“.

    Quel “qualcosa” non è però un indizio per i giornalisti. Forse va inteso come un messaggio proprio per il finlandese.

    Raikkonen, infatti, potrebbe ancora decidere di restare in McLaren. Non a caso Haug lo tenta con frasi del tipo “se resti qui puoi confrontarti con Alonso e dimostrare di essere in assoluto il pilota più forte al mondo…”

    La Renault, idem, non si nasconde e dichiara che vuole il pilota più forte in circolazione, vale a dire Raikkonen!

    La Ferrari, stufa di vedere questi avvoltoi compiere azioni di disturbo, ha deciso di mandare anche lei un segnale. Perchè no?

    Non a caso Todt ha sì smentito prontamente le interpretazioni “errate” dei giornalisti. Ma lo ha fatto chiarendo che:«Ho fatto un commento generale. Ho semplicemente detto che sul podio c’erano i miei tre piloti preferiti: e’ vero, ma non e’ nulla di nuovo. Per voi e’ qualcosa di nuovo perche’ in questo momento si specula su chi guidera’ per noi. Ma, se leggete i miei commenti di due anni fa, gia’ all’epoca feci il nome di Raikkonen quando mi chiesero il mio preferito tra i piloti emergenti».