Troy Bayliss non proverà la Ducati GP8

Troy Bayliss rinuncia alla possibilità di testare la Ducati Desmosedici

da , il

    Troy Bayliss non proverà la Ducati GP8

    La risposta del grande Troy Bayliss non si è fatta attendere molto. Dopo le parole di Livio Suppo, che aveva dichiarato l’intenzione di far sviluppare la Ducati GP8 dai centauri della Superbike Troy Bayliss e Max Biaggi, è arrivata la risposta del pilota australiano che con un “no grazie” lascia l’onere dello sviluppo solo nelle mani del pilota romano.

    Troy Bayliss ha dichiarato: “mi è stato chiesto di provare la Ducati MotoGP, ma ho rifiutato, certo, mi piacerebbe salire in sella di nuovo ad una MotoGP così per divertimento, ma sono troppo concentrato a vincere il Mondiale Superbike in questo mio ultimo anno di attività. Ci sono troppe gare in poco tempo, voglio allenarmi per esser al meglio in ogni appuntamento. Spender due giorni a provare un qualcosa di “non mio” non sarebbe l’ideale… Poi lo avevo detto a Valencia nel 2006: quella sarebbe stata la mia ultima gara in MotoGP, nonchè l’ultima volta che mi avreste visto in sella ad una Ducati Desmosedici“.

    Dopo il no del pilota australiano, l’eventuale test potrebbe essere svolto da Ruben Xaus e da Max Biaggi. I due stili completamente diversi di guida dei due tester potrebbero dare dati interessanti ai tecnici di Borgo Panigale per cercare di risolvere i problemi di inizio stagione della GP8.

    Non ce ne voglia Ruben Xaus, ma in questi test la differenza la farà Max Biaggi: la sua esperienza e la sua classe sono indiscutibili. E magari ci scappa anche un posticino per il romano in Motogp per la prossima stagione.