Ungheria: che gara sarà?

da , il

    Ungheria: che gara sarà?

    Schumacher undicesimo. Alonso quindicesimo. La gara delle rimonte nella pista che vieta i sorpassi mentre davanti, in prima fila, Raikkonen e Massa si giocano la vittoria.

    Che gara sarà?

    Comcinamo da Alonso. Lui dovrà difendersi per davvero. La sua Renault non è una Ferrari e per lui sarà già un gran successo entrare nei punti. Passare indenne la prima curva, riuscire a sbarazzarsi di un po’ di Red Bull, aspettare che gli altri si fermino prima e vedere quanti non arriveranno in fondo. Mantenere la calma e la pazienza e fare i conti alla fine. Questa è la sua missione.

    Passiamo a Schumacher. Ha dimostrato di avere un passo di un’altra categoria. La sua macchina gli potrebbe consentire di fare una gara epica. Non mettiamo limiti alle doti del tedesco ed alla forza di questa Ferrari. Ma realisticamente penso che un quarto posto sarebbe già un buon risultato.

    Arriviamo a Raikkonen e Massa. Sono loro due a giocarsi la vittoria. Il brasiliano è nettamente favorito ma è la prima volta che si trova in questa situazione. Tra correre per vincere e correre per stare dietro a Schumacher c’è un oceano in mezzo.

    Per lui è la prova della verità: da inizio stagione ad oggi ha imparato ad arrivare in fondo senza più fare errori. Ora deve imparare a vincere, per convincere. Ed ha solo 24 ore di tempo!

    Raikkonen intanto intravede l’unica occasione stagionale per salire sul gradino più alto. Si vocifera abbia una macchina più leggera e c’è il concreto rischio che dopo la prima sosta si trovi dietro qualche trenino che viaggia al rallentatore.

    E gli altri? Curiosità attorno alla Honda di Barrichello e alla Williams di Webber per sapere quando e se si romperanno. Curiosità anche attorno a De La Rosa per capire meglio quanto è migliorata questa McLaren. Curiosità, infine, attorno alla misteriosa tattica “magica” di Fisichella (sarà vero?).