Valentino Rossi a Valencia solo per divertirsi

Con il titolo iridato numero 9 già in tasca, Valentino Rossi si presenta sulla pista di Valencia con la chiara intenzione di dare spettacolo

da , il

    Valentino Rossi, dopo aver conquistato il titolo iridato numero 9 ai danni del compagno di squadra in Yamaha, Jorge Lorenzo, giunge alla vigiglia dell’ultimo appuntamento del Motomondiale 2009, che si disputerà sul ciricuito di Valencia, con l’unica preoccupazione di dare spettacolo ai tifosi e di divertirsi.

    Valentino Rossi si appresta ad affrontare l’ultimo appuntamento di questa entusiasmante MotoGP 2009, a Valencia, con la mente libera e sgombra da qualsiasi tipo di pressione. Infatti, il pluricampione della Yamaha ha chiuso anticipatamente a Sepang la lotta al titolo mondiale che lo ha visto protagonista, per tutto il Motomondiale, contro il giovane Jorge Lorenzo.

    E adesso che siamo giunti all’ultimo step della classe regina, tutti gli appassionati di Motogp si aspettano una prestazione superlativa da parte del nuovo campione del mondo e Valentino Rossi sembra avere tutte le intenzioni giuste per accontentarli: “sono felice di arrivare all’ultimo appuntamento con il Campionato già conquistato e senza eccessive pressioni, per una volta potremo semplicemente divertirci.”

    Se il pilota italiano della M1 la pensa così, anche il collega e rivale Jorge Lorenzo non è da meno, perchè allo spagnolo gli basterà guadagnare un punto a Valencia e confermarsi come la seconda forza della classifica piloti. Inoltre Porfuera non avrà sul groppone tutte quelle pressioni psicologiche che, più volte durante l’anno, lo hanno condotto all’errore in pista…vedi GP Australia, al primo giro già fuori.

    Anche se Rossi ha prevalso su Lorenzo, il centauro spagnolo ha il merito di essere sempre stato alle calcagne dell’italiano, ma purtroppo l’esperienza della “vecchia gallina” ha avuto la meglio su tutto e tutti anche quest’anno.

    Inoltre l’italiano non ha mai avuto un particolare feeling con la pista valenciana, affinità che può essere condivisa con la Yamaha, che questo tracciato ha vinto una sola volta nel 2004, proprio con il Dottore…ma quelli erano ancora i bei tempi delle 900cc.