Valentino Rossi: “Ad Estoril abbiamo un problema di gomme”

Rossi prima di tuffarsi nelle qualifichie ufficiali dell'Estoril, commenta le prime prove libere sul tracciato lusitano della MotoGP 2012

da , il

    Valentino Rossi: “Ad Estoril abbiamo un problema di gomme”

    Il centauro della Ducati ufficiale, Valentino Rossi, nonostante la conquista del nono tempo nelle libere del Gran Premio del Portogallo non sia proprio un’impresa entusiasmante, cerca di prendere con filosofia il risultato ottenuto tra le curve del tracciato lusitano della MotoGP 2012, affermando che il suo gap non è poi così esagerato, rispetto ai primi: “Sono insieme alle altre Ducati. Ci sono parti della pista dove vado bene e altre dove perdo troppo. Nell’ultima curva perdo grip e sull’umido avevo problemi in percorrenza di curva. Spero sabato sia asciutto, ma questo è stato un turno non male”.

    Molti tifosi della Ducati sperano in un exploit della Desmosedici e di Rossi, impegnati in questo week-end sul circuito internazionale di Estoril, dove va in scena la terza prova del Motomondiale 2012 e dove mancano le solite garanzie di competitività.

    Nonostante questo poco feeling tra pilota e moto, il pesarese della Desmosedici ufficiale crede che il suo ritardo rispetto ai primi tempi non è poi così abissale. Infatti, il nove volte campione del mondo ha definito normale la prima giornata di libere e crede di poter fare meglio in vista delle qualifiche ufficiali del pomeriggio: “Ho un problema di gomme, visto che al posteriore la dura non lavora e quindi siamo limitati ad usare la soft. Abbiamo qualche problema in alcuni punti del circuito. In certi punti siamo veloci, in altri meno. Cercheremo di esserlo in tutte le curve e speriamo che la sabato sia asciutto, perché abbiamo un problema di gomme. All’anteriore è meglio usare la mescola dura, mentre al posteriore la dura è troppo dura. Quindi ci tocca usare la morbida, ma essendo contingentate ci ritroviamo con solo 6 gomme per tutto il weekend. In generale poi i distacchi si sono un po’ ridimensionati e sono staccato a meno di 1 secondo. Non sono troppo lontanto dal primo e in linea con le altre Ducati”.